Vandalismo, 5 le auto danneggiate a Lanciano dalla gang di minori scoperta dai carabinieri

Arrivano le denunce alla Compagnia dei Carabinieri di Lanciano e con esse si delinea meglio il bilancio delle scorribande che dei minori – uno arrestato –, hanno perpetrato nell’ultimo fine settimana e in passato. I proprietari di cinque autovetture si sono infatti presentati in caserma ed hanno sporto denuncia per danneggiamenti, avvenuti tra via dell’Asilo, via dei Funai, via Ravizza, via Spaventa e via Petragnani. Il più importante, un parabrezza di una Fiat 600 infranto. Ma non solo. La gang si è divertita, anche in passato e in più occasioni, a ribaltare bidoni della nettezza urbana o a colpire lampadine della pubblica illuminazione, o, ancora, a rompere vasi di piante. Una testimone ha riferito ai carabinieri che quando ha scoperto che la sua auto era stata seriamente danneggiata,  aveva anche notato per strada cassonetti e moto ribaltati per terra. La “strategia” che i ragazzetti utilizzavano per non farsi scoprire consisteva nel dileguarsi immediatamente in uno dei vicoli del centro storico della città, evidentemente a loro ben noti, non appena vedevano sopraggiungere i lampeggianti di qualche pattuglia, e di tornare a colpire quando il pericolo di essere scoperti pareva superato. Fino a domenica scorsa, quando sono stati sorpresi.

Montesilvano, operazione in via Orta contro l’immigrazione clandestina

Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale dello Stato, con la collaborazione del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Montesilvano, hanno dato vita oggi a una operazione di prevenzione disposto dal Questore di Pescara, finalizzato al controllo delle persone occupanti lo stabile uno stabile in via Orta, di Montesilvano, di circa un centinaio di unità abitative, in precarie condizioni igienico-sanitarie, ove spesso trovano dimora cittadini stranieri non in regola con la normativa. In particolare, sono stati controllati più di trenta appartamenti, ove sono state identificate in totale circa 70 persone, molte delle quali di cittadinanza straniera; tra queste, un colombiano che esercita la prostituzione ed altre due cittadine straniere anch’esse dedite al meretricio, per le quali sono in corso di predisposizione altrettanti fogli di via obbligatori. Inoltre, 5 stranieri, di etnia nigeriana e senegalese, non in regola con la normativa in materia di immigrazione, sono stati accompagnati presso il Comando dei Carabinieri di Montesilvano, per ulteriori accertamenti.