Rifiuti, Cerratina chiude ai comuni abruzzesi. E scatta l’emergenza

Da martedì prossimo, 8 febbraio, la discarica di Cerratina di Lanciano chiuderà a molti comuni abruzzesi e a quelli del Teramano. La notizia la si apprende da una nota inviata alla Poliservice Spa (la società consortile di raccolta e smaltimento rifiuti dei comuni della Val Vibrata), il consorzio intercomunale frentano ha portato a conoscenza dei sindaci che conferiscono i rifiuti nell’impianto che la discarica sarà chiusa, appunto, a partire da martedì. Potranno continuare a smaltire solo i comuni appartenenti al consorzio. Per quel che concerne il Teramano, la discarica della Cerratina sbarrerà i cancelli con due mesi di anticipo rispetto alla data stabilita del primo aprile decretando, di fatto, l’emergenza rifiuti. La decisione di chiusura anticipata dell’impianto sarebbe relativa ai ritardi nei pagamenti da parte dei comuni autorizzati a scaricare creando problemi sia al gestore dell’impianto, che agli enti proprietari. In Val Vibrata, il presidente dell’Unione di Comuni Alberto Pompizi ha scritto ai colleghi associati sollecitandoli a versare le somme dovute per lo smaltimento dei rifiuti.