Lanciano, il PdL presenta il nuovo coordinamento cittadino

Filippo Paolini, coordinatore cittadino; Fabrizio Bomba, vice; Umberto Di Francescantonio, capogruppo Pdl al consiglio comunale; Raffaele Ciccocioppo, Alfredo De Felice, Evandro Tascione, Marco Di Giovanni, Gianluca D’Intino, Vincenzo Feliziani, Felice Capriello, Enzo Di Diego, Giacinto Ceroli, Graziella Di Campli, assessore alle attività produttive, Gianna Spinoglio, Caterina Melonio, Angela Ulisse, Paola Memmo, Valentina Crognale, Iolanda Bucci e Anna Di Cecco. Sono questi i componenti del coordinamento cittadino del Pdl di Lanciano, presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel Palazzo degli Studi di Lanciano. All’incontro con i giornalisti, il vice coordinatore regionale Fabrizio Di Stefano, quello provinciale di Chieti, Mauro Febbo, il vice Pasquale Di Nardo. Una squadra che dovrà lavorare con particolare intensità nelle prossime settimane in vista del turno elettorale di maggio per elleggere sindaco e consiglio comunale. Una scadenza alla quale il PdL e il centro destra in generale,  guarda con attenzione per confermare i successi che negli ultimi 20 anni gli hanno permesso di governare la città. Ma non sarà facile non solo perché la concorrenza tra partiti tradizionali e movimenti civici si è fatta agguerrita, c’è da convincere di nuovo l’elettorato a preferire la coalizione. Le indicazioni che sono venute fuori dal sondaggio telefonico che il PdL ha fatto svolgere dal 20 al 24 gennaio scorso, pongono il centro destra ancora in vantaggio, anche se al momento no si conosce il nome del candidato sindaco della coalizione. Bisognerà attendere l’approvazione del Piano regolatore per averlo. Prima di allora nulla. Una condizione, necessaria per riportare in aula i consiglieri della maggioranza che, nelle ultime settimane, hanno rallentato l’esame delle ultime osservazioni che ancora restano in discussione.