Serie A, sconfitta per Teramo nella trasferta di Sassari

Brutto scivolone per la Banca Tercas Teramo che in trasferta è costretta a cedere ai colpi di un’ottima Dinamo Sassari sempre in controllo della gara.

Ramagli si affida per il primo quarto a Zoroski in cabina di regia, Diener e De La Fuente esterni con Davis e Fletcher sotto le plance. Risponde Sacchetti con White, Hunter, Devecchi, Diener e Plisnic. Partono subito forte i padroni di casa che con Devecchi e Hunter trovano il 4-0, dall’altro lato però risponde puntuale Josh dai 6,25. Il match prosegue mantenendo l’equilibrio tra le due squadre sino al nono minuto, quando Sassari riesce a firmare un parziale di 6-0 aperto dalla schiacciata ancora una volta di Hunter. Il primo quarto si chiude sul 24-19. Al rientro in campo è ancora una volta Sassari a dettare i ritmi di gioco, i sardi infatti incrementano di gran lunga il loro vantaggio, riuscendo a portarsi addirittura sul +17 al quindicesimo minuto, per Teramo sono troppo pochi i quattro punti della coppia Zoroski/Diener. La Dinamo, viste le difficoltà degli abruzzesi, continua a fare il bello ed il cattivo tempo assicurandosi un cospicuo margine prima dell’intervallo lungo (49-27). Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di Ramagli tentano la rimonta, gli avversari però sono bravi nel gestire l’ampio vantaggio e riescono a tenere i bianco-rossi a debita distanza. Si va all’ultimo break con le squadre divise da 14 punti, sul 64-50.

Negli ultimi dieci minuti la storia della partita non cambia, Teramo non riesce a ripetere il miracolo sportivo dell’ultimo turno e torna in Abruzzo con una sconfitta che poteva certo arrivare, ma sicuramente non con questo distacco. Decisivo in negativo il secondo quarto, nel quale i ragazzi di Ramagli non hanno saputo reagire alla zampata della Dinamo. La gara si chiude con il punteggio di 89-69.

Serie A 18. giornata, i risultati- Dinamo Sassari – Banca Tercas Teramo- 89-69; Armani Jeans Milano – Angelico Biella- 90-95; Scavolini Siviglia Pesaro – Pepsi Caserta- 83-82; Air Avellino – Canadian Solar Bologna- 105-101; Benetton Treviso – Fabi Shoes Montegranaro- 86-67; Bennet Cantù – Lottomatica Roma- 79-74; Montepaschi Siena – Cimberio Varese- 82-59; Vanoli-Braga Cremona – Enel Brindisi- 78-66.

La ClassificaMontepaschi Siena 34; Armani Jeans Milano, Bennet Cantù 26; Air Avellino 20; Fabi Shoes Montegranaro, Canadian Solar Bologna, Scavolini Siviglia Pesaro 18; Pepsi Caserta, Lottomatica Roma, Dinamo Sassari, Angelico Biella, Benetton Treviso 16; Cimberio Varese, Vanoli-Braga Cremona 14;  Enel Brindisi, Banca Tercas Teramo 10

Serie B, perdono sia Chieti che Torre de’ Passeri

Turno amaro per le abruzzesi in serie B, sia Chieti che Torre de’ Passeri infatti tornano a casa sconfitte, la prima in casa contro Fabriano, la seconda nella trasferta di Giugliano.

Per Chieti le cose si mettono subito male, gli ospiti infatti ingranano subito la marcia trovando facilmente la via del canestro, per i teatini non bastano Feliciangeli e Marconato, così Fabriano si porta subito sul +10. Dopo la partenza non certo entusiasmante la BLS si sveglia ma gli ospiti sono bravi a gestire la situazione riuscendo a rispondere ogni volta alle realizzazioni dei padroni di casa, riuscendo a non sciupare il vantaggio sinora accumulato fino alla fine della prima frazione, chiusa sul 12-24. Alla ripresa i teatini scendono in campo con maggiore convinzione e soprattutto con la voglia di rimontare, il buon gioco premia i ragazzi di Sorgentone che a metà quarto sono sotto di 4 con la tripla di Feliciangeli (24-29). Ancora una volta però la Spider Bk Fabriano non si distrae e con grande forza rimanda i padroni di casa a -10 con la realizzazione dai 6,25 di Cornejo. Prima dell’intervallo lungo però Gallerini prima e Feliciangeli poi, riducono ancora una volta lo svantaggio (33-39). Al rientro dagli spogliatoi la musica non sembra cambiare, le due formazioni infatti si danno battaglia, Chieti però non sembra riuscire a mettere a segno il parziale che riapre le danze. A metà quarto i padroni di casa rientrano prepotentemente in gioco con un break di 15-0 che li porta per al prima volta nella storia della partita in vantaggio. Alla penultima sirena infatti, i teatini conducono 52-45. Negli ultimi dieci minuti gli ospiti dimostrano di non essere per nulla domi, Fabriano infatti torna sul parquet con tutta l’intenzione di portare a casa la vittoria. Bastano 5 minuti per riequilibrare la partita e dare vita ad un finale al cardiopalma. Nonostante il grande merito di aver recuperato una gara che sembrava persa, la BLS non ha la forza di mettere nuovamente la testa avanti ed esce sconfitta per 66-73. Il risultato non compromette la classifica dei teatini che restano comunque al comando in solitaria.

Per Torre de’ Passeri invece non c’è partita, gli abruzzesi sembrano infatti aver smarrito la lucidità delle ultime uscite ed escono malamente sconfitti dal campo del Giugliano. Primo quarto di gioco dominato per buona parte dai padroni di casa che al quinto minuto sono già in vantaggio di 8 lunghezze, gli abruzzesi però riescono a ricucire il gap chiudendo in svantaggio di 7 alla prima pausa (20-13). Al rientro in campo il Torre de’ Passeri non riesce a proseguire sulla strada della rimonta, soprattutto per i meriti del Giugliano che chiude tutti gli spazi in difesa e segna a ripetizione in attacco. Prima della pausa i padroni di casa conducono 44-29. Lo show dei locali prosegue anche nella terza frazione nella quale si capisce che non c’è storia, gli abruzzesi non trovano la via del canestro e possono solo stare a guardare le scorribande degli avversari. Al termine del quarto il punteggio recita 71-43. Gli ultimi dieci minuti sono una pura formalità, il Giugliano si limita a controllare la gara facedno un ampio turnover e facendo riposare i suoi uomini migliori, il Torre de’ Passeri può solo rendere meno amara la sconfitta.

Serie B 20. giornata, i risultati- Officine Creative Montegranaro – Basket Gualdo 96- 73-68; Reale Mutua Sassari – Stella Azzurra Roma- 97-92; Russo Cagliari – Tiber Roma- 83-70; Dicearchia Pozzuoli – Remet Fossombrone- 62-74; Autosoft Scauri – Bimal Umbertide- 88-70; BLS Chieti – Spider Bk Fabriano- 66-73; Mediocasa Giugliano – Gs Torre de’ Passeri- 88-68; ha riposato Naturino Civitanova

LA CLASSIFICA – Bls Chieti 30; Officine creative Montegranaro, Autosoft Scauri 28; Spider Bk Fabriano 26; Naturino Civitanova, Gs Torre de’ Passeri- 24; Mediocasa Giugliano 22; Basket Gualdo 96, Remet Fossobrone 18; Stella Azzurra Roma, Reale Mutua Sassari16; Russo Cagliari 14; Bimal Umbertide 10; Dicearchia Pozzuoli 4; Tiber Roma 2.

Serie C dilettanti, vince solo Giulianova

In serie C dilettanti l’unica compagine abruzzese a sorridere è Giulianova che porta a casa il referto rosa dalla trasferta di Trinitapoli.

Sulmona cede tra le mura amiche alla capolista Mola alla quale bastano due quarti per chiudere il match. Gli ospiti infatti riescono a costruire fin dai primi minuti un vantaggio importante, limitandosi poi ad amministrarlo nel resto della partita. Il Sulmona non è mai stato in partita e il punteggio finale lo conferma, 56-73 in favore degli ospiti.

Vasto invece parte bene contro il Trani, nel primo quarto infatti le due formazioni si danno battaglia ad armi pari, con i padroni di casa che riescono a mettere la testa avanti alla prima sirena, sebbene di soli 4 punti (25-21). Nella fase centrale del match è l’equilibrio a farla da padrone, la gara non sembra infatti sbloccarsi con le squadre che si rispondono colpo su colpo. Nell’ultimo quarto escono però fuori gli ospiti che piazzano il parziale vincente chiudendo la gara con 12 punti di distacco, punizione forse un po’ troppo eccessiva per una BioFox in partita per buona parte dell’incontro.

Giulianova è, come detto, l’unica abruzzese a vincere in questo turno, anche la gara di Trinitapoli è però molto equilibrata e i giuliesi sono riusciti a venirne a capo solo grazie ad un ottimo terzo quarto. Per la prima metà di gara infatti la distanza tra le due formazioni è minima e nessuna delle due sembra in grado di effettuare l’allungo decisivo. Dopo la pausa lunga gli abruzzesi però riescono a firmare il break decisivo che li porta sulla doppia cifra di vantaggio e regala loro la vittoria.

Per il Pescara la sconfitta arriva solo all’ultimo, al termine di un match caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte. Primi due quarti a favore dei padroni di casa che spinti dal proprio pubblico riescono a costruire un piccolo vantaggio prima dell’intervallo lungo. Alla ripresa però i pescaresi sembrano rimasti negli spogliatoi, gli ospiti riescono a recuperare lo svantaggio e a mettere il naso avanti.  Nell’ultimo quarto i padroni di casa faranno di tutto per ricucire lo strappo ma il Lucera è bravo a coprire gli spazi e la rimonta si spegne proprio nel momento migliore. Finisce 71-72 in favore degli ospiti.

Sconfitta di misura anche per il Roseto che in trasferta a Termoli cede nel finale dopo essersi reso protagonista di una spettacolare rimonta nel secondo quarto. La partenza è infatti tutta per i padroni di casa che giocano sul velluto chiudendo la prima frazione sul 21-8. Nei secondi dieci minuti di gioco il Roseto è artefice di una reazione di rabbia e orgoglio che porta la compagine abruzzese a recuperare l’enorme distacco nei confronti degli avversari e ad andare in vantaggio. Nella seconda metà di gara però i padroni di casa, spinti dal proprio pubblico, riescono ancora una volta a girare le sorti del match a loro favore e a chiudere i conti sul 72-68 finale.

Serie C dilettanti 17. giornata, i risultati – Fasoli & Massa Sulmona – Geofarma Mola- 56-73; BioFox Vasto – Mister Toto Juvetrani- 64-76; Alidaunia Trinitapoli – Globo Giulianova- 71-85; Pallacanestro Pescara – Basket Lucera- 71-72; Quarta caffè Monteroni – Pinauto Airola- 98-92; Martino Group Termoli – Dimensione Solare Roseto- 72-68; Banca Etruria Venafro – ASD Torregreco- 76-66.

La Classifica- Geofarma Mola 28; Martino Group Termoli 26; Pinauto Airola 22; Pallacanestro Pescara 20; Dimensione Solare Roseto 18; ASD Torregreco, Alidaunia Trinitapoli, Quarta Caffè Monteroni, Mister Toto Juvetrani 16; U.S. Basket Lucera, Banca Etruria Venafro, Globo Giulianova 14; BioFox Vasto 12; Fasoli & Massa Sulmona 6.

Serie C regionale. Lanciano, Atri e San Vito non sbagliano

In attesa del derby teramano tra la Penta Basket e la Fortitudo nel campionato di serie C regionale ancora nessuno stravolgimento, vincono Lanciano, che batte in casa l’Alba Adriatica, San Vito, vittoriosa contro il Roseto, e Atri, che porta a casa il referto rosa dalla trasferta di Chieti.

Prima inseguitrice si conferma Penne, che fa sua la gara di Martinsicuro, mentre il Campli agguanta in classifica il Ripalimosani grazie allo scontro diretto. In coda continua a non sbagliare Isernia, che si sta lentamente conquistando una posizione tranquilla.

Serie C regionale 20. giornata, i risultati- BLS Lanciano – Alba Adriatica Basket- 67-48; T&T Martinsicuro – Basket Penne- 75-80; M3 Costruzioni San Vito – Basket Ball Roseto- 100-78; Chieti Basket – Pallacanestro Atri- 60-80; Side Popoli – Nereto Basket- 91-69; Renit Campli – Vis. Online Ripalimosani- 67-56; Olimpia Campobasso – Exit Isernia- 71-82; Penta Basket Teramo – Fortitudo Teramo (09/02/2011).

La ClassificaM3 Costruzioni San Vito, Pallacanestro Atri, Bls Lanciano 32; Penta Basket Teramo 30; Basket Penne 28; Fortitudo Teramo 26; Vis. Online Ripalimosani, Renit Campli 24; Pallacanestro Martinsicuro 22; Exit Isernia 18; Side Popoli 16; Olimpia Campobasso 12; Chieti Basket 10; Basket Ball Roseto 6; Nereto Basket 4; Alba Adriatica basket 2.