Valente (Progetto Lanciano): “Rete fognaria e metanifera incompleta nel nostro territorio”

Nuovo depuratore e completamento della rete fognaria. Pino Valente, candidato sindaco della Lista Progetto Lanciano fissa già da adesso due punti fondamentali sui quali dovrà impegnarsi la prossima amministrazione comunale lancianese, che verrà fuori dal turno elettorale di maggio 2011. Una presa di posizione quella di Valente che scaturisce dalla situazione nella quale si trovano oggi a dover far fronte gli abitanti di Contrada Sant’Amato, alle prese con l’inquinamento dei pozzi. Un caso che si è riproposto nonostante fosse conosciuto già da tempo. “Come mai il Comune si è deciso a prendere provvedimenti a distanza di ben sette mesi? Per quale motivo l’Ato non ha messo in cima alla lista degli interventi da attuare l’allaccio alla rete fognaria di tutto il territorio cittadino? E’ normale che nel 2011 vi siano ancora abitazioni sprovviste del collegamento sia alla rete fognaria che alla rete metanifera cittadina? – domanda Valente -. Così come è assurdo il fatto che il Comune di Lanciano non sia riuscito ancora a far potenziare il sistema di depurazione degli scarichi della nostra città”. Valente, nella campagna di ascolto delle esigenze della città lanciata da nei mesi scorsi, puntualizza ancora come le tante segnalazioni giunte da cittadini inferociti riguardano servizi minimi essenziali che dovrebbero essere già da decenni garantiti agli abitanti della nostra città. La Lista Civica Progetto Lanciano pretende ora chiarezza in merito alla mancata realizzazione della rete fognaria e metanifera in tante contrade della città. “La verità che sta purtroppo emergendo è che ancora una volta in questo comprensorio è mancata una classe politica attenta agli interessi dei cittadini che non ha pianificato lo sviluppo del territorio”.