Entro il 30 settembre 2011 l’istituzione del Parco della Costa Teatina

Dopo dieci anni di tira e molla, arriva una data ufficiale per il Parco della Costa Teatina: il 30 settembre 2011. Grazie ad un emendamento al Decreto Milleproroghe presentato dal senatore abruzzese del Pd Giovanni Legnini ed approvato dalle commissioni riunite Bilancio e Affari costituzionali, entro quella data infatti Ministero dell’ambiente, Regione ed Enti locali dovranno procedere all’istituzione del Parco.

«Uno straordinario risultato – sottolinea Legnini – che attribuisce certezza alla tanto attesa istituzione del Parco della Costa Teatina, la costa dei Trabocchi. Da 10 anni, da quando cioè nel 2001 con un’iniziativa del senatore Angelo Staniscia fu emanata la norma di istituzione del Parco, c’è stato un rimpallo inconcludente tra Governo e Regione che ha impedito il concreto decollo del Nuovo Parco Nazionale. Ora arriva una data fissata in una legge dello Stato. In caso di inerzia, infatti, il Governo dovrà  nominare un Commissario ad acta affinché provveda in sostituzione. E’ un’importante risposta ad un territorio tra i più belli e pregiati dell’Abruzzo, ricompreso nei comuni di Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, Casalbordino, Vasto  e San Salvo, che completa in questo modo il disegno di caratterizzazione dell’Abruzzo come Regione verde d’Europa, una delle poche e felici intuizioni strategiche degli ultimi 25 anni alla quale abbiamo sempre creduto. Questo risultato consente all’Abruzzo di riprendere la via di un modello di sviluppo coerente e proiettato al futuro”.