Lanciano, si procede alla demolizione di alcuni edifici comunali in stato di abbandono

L’amministrazione comunale di Lanciano nei prossimi giorni procederà alla demolizione di alcuni edifici di proprietà comunale in stato di abbandono. E’ quanto comunica l’assessore al patrimonio Luciano Bisbano. “L’Assessorato ha provveduto alla valutazione di una serie di immobili, tra i quali uno in località ‘Tiro a Segno’ di via Circonvallazione, zona a rischio franoso sottoposta a Pai, Piano Assetto Idrogeologico. Senza questa valutazione – scrive l’assessore al patrimonio, Luciano Bisbano – non sarebbe stato possibile l’abbattimento dell’ ex Scuola Elementare Santa Liberata, da tempo in stato di abbandono. Un intervento che ha consegnato ai residenti della contrada di Santa Liberata la possibilità di fruire di uno spazio in più che sarà certamente curato in modo da consentirne il miglior utilizzo. Oltre a questo intervento – conclude l’assessore – è stato possibile effettuare i lavori di demolizione del fabbricato che sorgeva all’interno della rotatoria di Via Ferro di Cavallo e nei prossimi giorni e’ previsto anche l’abbattimento dell’ex Scuola Materna Sperimentale, nei pressi dell’Istituto Magistrale, che amplierà la sede stradale di Via Ferro di Cavallo migliorandone la sicurezza e la fruizione da parte dei cittadini”. Questi interventi si sono resi necessari, secondo l’assessore, “per rendere più snello e funzionale il processo di alienazioni dei beni di proprietà comunale, come più volte richiamato dalla Legge n. 127/1997, e per imprimere una spinta di accelerazione al processo di dismissione del patrimonio immobiliare i cui costi di gestione sono divenuti onerosi e improduttivi e per acquisire nuove risorse finanziarie per il Comune”.