Frana di Vallevò, la situazione si è fatta critica

Dal sopralluogo eseguito in località Vallevò dai tecnici della Protezione civile e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche non arrivano notizie confortanti. La frana che sta interessando una vasta area della frazione di Rocca San Giovanni continua il suo lento ma inarrestabile movimento verso il mare, mettendo in serio pericolo le case, già vistosamente lesionate, abitate da una trentina di famiglie che stanno vivendo momenti di angoscia. A giudizio degli esperti il movimento franoso sarebbe provocato da torrenti sotterranei, che attraversano la collina, e dal fenomeno erosivo del mare, che ha creato dei vuoti pericolosi sotto il tratto di carreggiata della SS 16 Adriatica. A tutto ciò si aggiungono le abbondanti piogge degli ultimi mesi che hanno contribuito alla formazione di abbondanti corsi d’acqua che scorrono nel sottosuolo con una portata molto violenta. «I tecnici hanno riconosciuto la gravità della situazione – ha detto il sindaco, Gianni Di Rito – ora però bisogna passare urgentemente dalle parole agli interventi concreti per scongiurare il disastro».