Lanciano, convegno “Adolescenti analogici vs adolescenti digitalici – ambivalenza e ambiguità del counseling adolescenziale”

Sabato 26 febbraio, a partire dalle 9 presso Palazzo degli Studi, si terrà l’incontro “Adolescenti analogici vs adolescenti digitalici – ambivalenza e ambiguità del counseling adolescenziale”. L’appuntamento, moderato da Massimo Giuliano, sarà aperto dal dottor Fernando Fantini, presidente dell’AMA Frentania Onlus. Seguirà alle 10 il dibattito “Adolescenti analogici” con lo psicoterapeuta Paolo Manfreda, e alle 10.15 “Adolescenti digitalici” con lo psichiatra Massimo Di Giannantonio. Alle 11 inizierà la tavola rotonda “Prospettive per il futuro: allora che fare?”, con l’intervento di Amedeo Budassi, direttore sanitario Asl Chieti-Lanciano-Vasto e numerose autorità. L’evento del 26 febbraio sarà l’occasione per fare il punto della situazione sul progetto “Semiscrivi”, promosso dall’Associazione AMA Frentania Auto Mutuo Aiuto Onlus. Si tratta di un intervento di prevenzione del disagio giovanile e di informazione su varie tematiche (affettività, alcol, droghe, sesso, guida sicura…) attraverso canali comunicazionali differenti e atipici come gli sms, le chat, i forum, una community web. I setting tradizionali spesso intimoriscono i ragazzi. In questo modo il disagio resta sommerso e cronicizza verso forme di malessere più strutturato. Punto di forza dell´intervento è la trasversalità della forma comunicativa e la garanzia dell´anonimato e dell´informalità della comunicazione. Le espressioni del disagio adolescenziale possono essere molteplici, in relazione alle caratteristiche di personalità e ai diversi contesti socio familiari. In un´epoca di cambiamenti comunicativi e nella quale i confini di spazio e tempo sono abbattuti dai social network, nasce l´esigenza di un intervento diverso, che interconnetta le figure professionali e i ragazzi, pur mantenendo l´obiettivo di prevenzione del disagio. Il dibattito del 26 febbraio intende dunque ripercorrere le tappe salienti di questa iniziativa considerando l´evoluzione adolescenziale nel passaggio dalla società analogica a quella digitale.