Bomba carta esplode nel Polycenter di Rocca S. Giovanni. A Pescara incendio distrugge locale nella Riviera Nord

Paura la notte scorsa nel centro commerciale Polycenter di Rocca San Giovanni, per lo scoppio di una bomba carta, esplosa poco prima della mezzanotte. L’ordigno è scoppiato davanti gli uffici del centro, provocando danni per 500 euro. Danneggiata una vetrata e parte della contro-soffittatura del locale. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Ortona. Sul posto sono intervenuti i vigili del Fuoco di Lanciano.

Nella notte a Pescara, nei pressi della pineta D’Avalos un incendio ha distrutto il ristorante Florida Park,, a due passi dal mare. Si ignorano, al momento, le cause del rogo, scoppiato verso le 2. Il locale di piazza Le Laudi, molto conosciuto in città, è stato divorato dalle fiamme nel giro di un’ora. I cittadini della zona hanno sentito nettamente due boati fortissimi a distanza di qualche secondo uno dall’altro. Poi, una volta in strada, hanno visto le fiamme. Impegnati a spegnere l’incendio i vigili del fuoco, con due squadre e due autobotti. Sul posto carabinieri polizia e scientifica. La zona è stata isolata. Solo qualche mese fa un altro locale e’ andato totalmente distrutto in un incendio, a Pescara, e cioè lo stabilimento Oriente, sul lungomare Nord, che nei giorni scorsi e’ stato raso al suolo.

Il locale andato distrutto, che si chiama “Florida Café”, era chiuso da alcuni mesi per lavori di ristrutturazione e avrebbe riaperto i battenti a marzo. All’interno non c’era l’energia elettrica, almeno stando ad una prima ricostruzione. Non si esclude affatto, quindi, che possa trattarsi di un incendio doloso, anche se i vigili del fuoco non si sono ancora espressi a riguardo. Ad indagare è la squadra mobile della Questura di Pescara, diretta da Pierfrancesco Muriana.