Galleria Spagone sulla Fonde Valle Sangro, ancora chiusa. Fagnilli (IdV) chiede lumi a Provincia di Chieti e Anas

Passato anche febbraio, ma la galleria Spagone, sulla Fondovalle Sangro, lunga 176 metri, è ancora chiusa. Sono passati 8 anni e 4 mesi, 3040 giorni, dal giorno in cui è stata interdetta al traffico dopo le lesioni riportate per il sisma che colpì il Molise e nonostante gli interventi fatti, per circa 5 milioni di euro, il tunnel è ancora impercorrebile. Palmerino Fagnilli, consigliere provinciale dell’IdV, è tornato a denunciare l’inadempienza dell’Anas e della Provincia di Chieti, che avevano assicurato la riapertura entro lo scorso mese. “Il capo compartimento Valerio Mele ha inaugurato la nuova sede dell’Anas, ma non ha riaperto la galleria. A gennaio  del 2010 il Presidente della Provincia, Di Giuseppantonio, dopo aver avuto un incontro  con i vertici dell’ANAS,  annunciò l’apertura della variante di Quadri, per la seconda metà dell’anno e la definizione del progetto del completamento Quadri-Gamberale della importante arteria, necessario per indire la gara di appalto per la fine dell’anno 2010. Purtroppo, così non è stato. Come possiamo constatare, solo la variante sarà realizzata, anche se con qualche mese di ritardo, grazie all’opera di amministratori attenti e lungimiranti di centrosinistra e grazie alla sensibilità dell’On.le Di Pietro, all’epoca Parlamentare e Ministro per le infrastrutture che  sbloccò la necessaria perizia suppletiva, per la realizzazione della variante di Quadri, che ha comportato una spesa aggiuntiva di circa 13 milioni di Euro. I lavori sono ora in corso e quanto prima la bella ed accogliente cittadina di Quadri si libererà finalmente dal traffico , soprattutto di quello pesante, molto pericoloso per l’incolumità dei cittadini e per la sostenibilità ambientale. Gli annunciati 160 milioni di euro di stanziamento a favore della Fondo Valle Sangro non ci sono stati, anzi, dei 91 milioni di euro già stanziati (governo Prodi) nel piano Anas, 80 ne sono stati tolti. Dunque non sono previsti fondi per il completamento della Fondo Valle Sangro e non c’è nemmeno l’idea di un progetto (Elenco opere infrastrutturali di nuova realizzazione, Appaltabilità 2007-2011 del 26 giugno 2007 dell’ANAS).

Mentre l’ANAS, già da dicembre 2010, ha indetto  l’appalto per la realizzazione  lotto zero della strada statale 80, Teramo centro- La Cona, così detta Teramo-mare. Quando si dice che la Regione Abruzzo è  “Teramocentrica”! Quindi chiediamo a Chiodi, Presidente dell’intera Regione Abruzzo, di occuparsi anche delle problematiche della provincia di Chieti oltre che di quelli di Teramo, magari nei ritagli di tempo!