Incendiata nella notte auto di un avvocato a Lanciano

Incendiata nella notte l’auto di un noto avvocato di Lanciano. L’attentato è avvenuto intorno alle 2, in via del Verde, a non molta distanza dal comando Compagnia dei Carabinieri di Lanciano. L’auto, di proprietà dell’avvocato Mario Di Iullo è stata data alle fiamme nel porticato da qualcuno che, dopo essersi introdotto nel cortile, ha forzato il portellone della Citroen Xara del legale, e dopo aver cosparso di liquido infiammabile parte dell’abitacolo, gli ha dato fuoco. I rumori dei passi di qualcuno che si allontanava in gran fretta e lo scoppio dell’incendio hanno richiamato l’attenzione dell’avvocato, ancora sveglio. Di Iullo si è affacciato dalla finestra e ha notato un bagliore provenire dal parcheggio sottostante l’abitazione. Uscito di casa, l’odore acre della gomma che bruciava e il crepitio di qualcosa che stava andando a fuoco, hanno subito confermato i sospetti del legale, che ha immediatamente avvertito i carabinieri e i vigili del fuoco. Sul posto un’autopattuglia dell’Arma, il capitano della Compagnia Geremia Lucibello e quello del comando radiomobile, Palmina  Lavecchia. L’incendio è stato domato in fretta. Dai controlli eseguiti dai vigili del fuoco la conferma che si trattava di un attentato. Un gesto sconsiderato e grave, che poteva avere conseguenze sicuramente più gravi. Le fiamme divampate nel porticato avrebbero potuto interessare gli appartamenti ai piani superiori e coinvolgere gli appartamenti dello stabile. Sull’accaduto indagano i carabinieri, che da quel che si sa, stanno seguendo una pista ben precisa. Chiaro che qualcuno voleva colpire il legale, per la sua attività professionale, in particolare a difesa dei diretti di qualche suo cliente. Per questo gli inquirenti stanno verificando gli ultimi casi affrontati dall’avvocato Di Iullo, per riuscire a risalire all’attentatore.