Provincia di Chieti, il PD accusa: “La Targa blu è merito nostro”

“E’ strano e curioso come Di Giuseppantonio & c. abbiano la capacità di continuare ad intestarsi meriti che non gli competono. Ultima circostanza, in ordine di tempo, la concessione della targa blu alla provincia di Chieti per la sicurezza stradale nel biennio 2008/2009 nella quale si sono verificati meno incidenti rispetto a quello precedente 2006/2007.” Camillo D’Amico capogruppo del P.D. alla Provincia di Chieti, rivendica il lavoro svolto dalla precedente amministrazione guidata da Tommaso Coletti in fatto di sicurezza stradale. Nel mirino fininscono il presidente Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Tavani. “E’ stucchevole come questi signori, dopo quasi due anni dalla loro vittoria elettorale distintisi solo per immobilismo ed incapacità amministrativa che non ha precedenti nella storia dell’ente, debbano vantarsi di risultati altrui. Implicitamente riconoscono il buon lavoro di chi li ha preceduti; difatti, se sicurezza stradale c’è stata, lo era perché si pianificava per tempo la manutenzione, si programmavano gli interventi ordinari e straordinari con intelligente anticipo, si è avuta la capacità di saper mettere in campo risorse proprie ed intercettare quelli delle istituzioni superiori tanto che, ancora oggi, taluni interventi di cui, soprattutto il vice presidente Tavani ama vantarsi, sono oggetto dei buoni lasciti lui si sono trovati ad ereditare.

“Veramente buffo! Di Giuseppantonio e Tavani si pavoneggiano per un riconoscimentoavuto dalla Provincia di  Chieti per un periodo in cui il primo non era in amministrazione provinciale ed il secondo era consigliere provinciale di minoranza – dice dal canto suo  Coletti (foto a destra) -. In base ad una graduatoria pubblicata da ACI-ISTAT, la Provincia di Chieti si è classificata al quarto posto tra le province d’ Italia in quanto, si legge nella motivazione, rispetto al 2007, la mortalità sulle strade provinciali è notevolmente diminuita rispetto a quella del 2007. Bene ! Finalmente un riconoscimento sottolineato dal centrodestra per il lavoro svolto dal centrosinistra dal 2004 al 2009. La messa in sicurezza delle strade provinciali, ancora da completare, è stato il fiore all’occhiello della passata amministrazione provinciale. Circa 100 milioni di euro di lavori sulla viabilità dal 2004 al 2009 sono stati investiti con iniziative di messa in sicurezza della viabilità esistente e di costruzione di nuove arterie. Con un lavoro certosino – continua il Sen. Tommaso Coletti -, l’assessore alla viabilità dell’epoca, oggi sindaco di Montenerodomo, Antonio Tamburrino, ha predisposto piani e progetti finanziati con risorse reperite dalla Giunta ed ha concretizzato lavori consistenti che ha migliorato notevolmente la sicurezza delle nostre strade. Certo c’è  ancora molto da fare per completare gli interventi. Di questo devono parlare gli attuali amministratori. Di quello che hanno fatto in due anni di attività e di quello che hanno intenzione di fare. Se prendiamo come riferimento quello che è stato fatto da luglio 2009 ad oggi, il risultato complessivo dell’amministrazione guidata dal centrodestra, conclude Coletti, sicuramente nel campo delle opere pubbliche, sarà veramente scarso”.