Comunali: a Francavilla al Mare, tentenna il centro sinistra. A Bellante scende in campo Flaviana Pavan

Il tempo sta per scadere. E’ un ultimatum quello lanciato da Francesca Rasetta, di Sinistra Ecologia e Libertà, e Moreno Bernini Uniti a Sinistra, nei confronti del centro sinistra di Francavilla al Mare, a meno di due mesi dalle elezioni amministrative. SEL e UaS, infatti, denunciano il silenzio assordante del centrosinistra dovuto esclusivamente all’atteggiamento dell’IDV e del PD. “Nonostante le nostre ripetute sollecitazioni evitano da settimane ogni confronto unitario e ufficiale, preferendo conciliaboli esclusivi e riservati. Pertanto, finora si rincorrono solo indiscrezioni su ipotetiche candidature, alcune delle quali del tutto estranee al centrosinistra, ispirate a vecchie logiche di appiattimento al centro. Forse non ci si rende conto che così facendo ci si allontana definitivamente dall’elettorato di sinistra. Per parte nostra, abbiamo le idee chiare sulle caratteristiche del candidato sindaco: una persona che in questi anni abbia condiviso nel centrosinistra l’impegno civile e politico per la città. Meglio una donna”.

Era nell’aria una terza lista per le elezioni al Comune di Bellante. Scende in campo a guidarla la prof. Flaviana Pavan avvalendosi di una coalizione formata dai cittadini bellantesi di diversa estrazione ed orientamento, impegnati nel sociale e nelle attività economiche del territorio. La lista si propone, visti gli scarsi risultati dell’attuale e delle precedenti amministrazioni, di: operare un nuovo e radicale rinnovamento allo scopo di configgere l’immobilismo che in questi anni ha caratterizzato il Comune, anche all’interno del suo stesso apparato amministrativo; ridare al paese un nuovo volto ed una più fattiva importanza socio-economica; sradicare, innovando, quanto di vetero e di negativo ha cristallizzato rendite di posizioni antiquate ed ormai superate; favorire una più efficace simbiosi e sincretismo energetico tra il capoluogo, l’abitato di Bellante stazione e le varie frazioni del territorio. Tutti, pertanto, dovranno sentirsi impegnati, responsabilmente, nella ricostruzione di Bellante richiamando sul territorio anche quelle potenzialità economiche pronte ad accettare una sfida che incida positivamente sul lavoro, le famiglie ed il sociale. L’invito all’aggregazione e alla condivisione del programma è rivolto anche a quei cittadini che, ancora indecisi sulle posizioni da assumere, credono e desiderano una rinascita del paese e del territorio. Il contributo di idee e proposte, purché positivamente finalizzato ad un nuovo corso, sarà ben accetto e  valutato senza alcuna pregiudiziale se non quella del superiore interesse della comunità. Nei prossimi giorni, la capolista, prof. Flaviana Pavan, terrà una conferenza stampa nel corso della quale, con i dettagli del programma, presenterà, al completo, i componenti della sua squadra ed il simbolo sotto la cui bandiera si presenteranno alle prossime elezioni.