La Fiom chiede incontro urgente con Fiat Group Automobiles e Sevel

La Fiom nazionale, regionale e provinciale ha chiesto un incontro urgente per lo stabilimento Sevel. La richiesta, a firma di Enzo Masini, Nicola Di Matteo e Marco Di Rocco, è stata inoltrata alla Fiat Group Automobiles e alla Direzione dell’azienda di Val di Sangro. “Da tempo la Sevel e FGA oltre a non informare sulle prospettive produttive e occupazionali, procedono unilaterlmente in materia di organizzazione del lavoro e conseguenti rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori – scrivono i rappresentati del sindacato metalmeccanici della Cgil -. Lo stesso ricorso ai sabati lavorativi non è stato ancora ufficialmente chiarito se è riferito alle norme contrattuali o a una proposta di accordo che, essendo stata respinta dalla maggioranza delle Rsu, non ha alcuna legittimità. Siamo convinti che questi ed altri problemi vadano affrontati in un confronto aperto fra le rappresentanze dei lavoratori e l’azienda ed è per questo che rinnoviamo la richiesta di un incontro urgente – concludono Masini, Di Matteo e Di Rocco.