Amministrative, Valente presenta la sua squadra: “Pronti a batterci per la nostra città”

Presentate stamani a Palazzo degli Studi di Lanciano i 24 candidati di “Progetto Lanciano” e “Rinnoviamo” Lanciano” a sostegno delle candidatura di Giuseppe Valente a sindaco della città “Persone pescate nella società civile in modo assolutamente trasversale, tanti professionisti, soprattutto giovani, con esperienza ma soprattutto con tanta voglia di fare per Lanciano. Tutte persone che hanno messo a disposizione la loro passione politica, soprattutto l’amore per Lanciano per cercare di far uscire il nostro territorio dal torpore in cui è caduto – ha detto Valente. Le liste sono in via di definizione e Valente ha annunciato che tra le ‘new entry’ ci saranno quasi solo donne, perché anche loro devono, e vogliono, dare il loro apporto di cambiamento.”Sono l’unico candidato sindaco di Lanciano – ha aggiunto – e la ‘lancianesità’ è per noi un marchio distintivo”.

Valente ha poi ricordato le grandi battaglie che da anni, insieme ai suoi amici e simpatizzanti, sta portando avanti: la sanità, innanzitutto, ma anche la sicurezza, l’ambiente, il rilancio della società e dei suoi cittadini.Ma è soprattutto sulla necessità di riportare la città agli antichi fasti che Valente ha voluto puntare l’attenzione: Lanciano è uscita dalla ribalta della scena regionale dell’economia, del commercio, della cultura e del lavoro. E’ ormai una città morta, e pertanto deve rinascere.

Domani, alle ore 11, presso la Galleria il Diamante, in corso Trento e Trieste a Lanciano, si terrà l’inaugurazione della sede del Comitato Elettorale per Ermando Bozza Sindaco, candidato della coalizione di Centro Destra alle prossime elezioni amministrative.

Sempre domani, alle ore 18 presso il Polo Eden di Ortona ci sarà  un incontro con tutti i sostenitori di Futuro e Liberta per costruire ‘l’Ortona che verrà’. Nell’occasione si presenterà tutto il coordinamento cittadino di Ortona alla presenza del Coordinatore cittadino Franco Vanni, del coordinatore provinciale Alessandro Carbone e del Coordinatore regionale  Daniele Toto.

“Il Partito Giustizia Sociale in occasione delle prossime consultazioni amministrative del 15 e 16 maggio per il rinnovo del Consiglio Comunale di Francavilla presenterà una propria lista a sostegno della candidatura a Sindaco di Daniele D’Amario”. Lo ha annunciato il segretario politico del Partito “Giustizia Sociale”, Bruno Di Paolo.  “La decisione è stata presa nel corso di una riunione di partito alla presenza di tutti i tesserati residenti nel comune di Francavilla al Mare che, all’unanimità, hanno deciso di appoggiare una persona che, oltre alla conoscenza personale diretta che vanta con molti di noi e che rappresenta un punto di partenza indispensabile, ha mostrato di possedere ottime qualità nel corso del suo impegno come Amministratore all’interno della Giunta della Provincia di Chieti e, in precedenza, proprio come Assessore del Comune di Francavilla. Siamo sicuri che proprio queste sue grandi capacità, unite al suo enorme desiderio di ridare nuovo slancio alla sua città dopo gli ultimi anni di appannamento, saranno l’elemento trainante per ottenere quel grande consenso popolare che al giorno d’oggi si basa principalmente sui valori delle persone che scendono in campo e non solamente sul peso delle bandiere che li sostengono”.

Luciano Marinucci, 52 anni, sociologo, ex assessore comunale alla sanità con la Giunta uscente guidata da Verino Calderelli, è il candidato sindaco di San Giovanni Teatino con la lista ‘Progetto comune’ alle elezioni del 15 e 16 maggio prossimi; Marinucci era poi stato allontanato dalla stessa giunta due anni e mezzo fa. Una lista che, assieme giovani laureati e professionisti, mette insieme tante anime, da Giorgio Di Clemente, consigliere comunale e provinciale Pdl, a Gabriella Federico segretaria del Pd; da Alessandro Feragalli, consigliere comunale della sinistra, a Marco Cacciagrano dell’associazione la Discussione, per cinque anni all’opposizione nell’amministrazione uscente. “Oggi più che mai a San Giovanni Teatino – ha detto Marinucci questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione – c’è bisogno di un profondo a radicale cambiamento che faccia emergere nuove proposte, nuovo personale politico-amministrativo, un nuovo modo di fare politica sul territorio. Vogliamo aggregare e non dividere, c’é bisogno di una classe dirigente che consideri gli elettori persone libere e non da asservire alla propria volontà attraverso i ricatti”. Per Marinucci bisogna rilanciare il piccolo commercio “traffico e centri commerciali ci hanno soffocato: bisogno riportare il mercato in centro perché è anche un luogo di aggregazione e socializzazione”. Fra i temi della campagna elettorale entreranno, annunciati di fatto dalla Federico, l’elettrodotto “che non può passare dietro le case dei cittadini», il nuovo piano regolatore ‘che prevede ettari di nuovi palazzi« e la Nuova Teatina, una strada che »rompe uno dei panorami paesaggistici più belli della regione, come dice il Negri Sud«. Marinucci dovrà vedersela con Ezio Chiacchiaretta, vicesindaco uscente, appoggiato dalla lista »Insieme liberi e partecipi”.