Amministrative, record a Vasto: 8 candidati sindaco, 18 liste di appoggio e 417 candidati conglieri

La prima lista ad essere presentata, quella di Lanciano in Comune, di Mario Pupillo, candidato sindaco per il centro sinistra. L’ultima delle 16, poco prima delle ore 14, è stata quella di Sinistra Ecologia e Libertà. Una corsa più nervosa, che frenetica, per la verità. D’altro canto, presentare, documenti vari e gli elenchi delle firme di sostegno hanno contribuito a rendere alta la tensione. Già qualche minuto prima dello scoccare del mezzogiorno, nei corridoio al secondo piano del Palazzo comunale di Lanciano si sono radunati i rappresentanti delle forze politiche e delle liste civiche. Tra loro due dei quattro candidati sindaco, Pino Valente e Donato Di Fonzo. Tutto è filato liscio, o quasi. L’intoppo, di natura burocratica, lo si è avuto proprio con Di Fonzo. Varcata la soglia della sala giunta, dove il segretario generale, Stifani e il suo staff hanno accolto le delegazioni, Di Fonzo è uscito dopo più di un’ora e mezza. Si saprà che  mancavano le descrizione dei simboli delle due liste , ‘Lanciano nel cuore’, e ‘Insieme con Donato Di Fonzo sindaco’, che lo appoggiano. “E’ diventato complicato candidarsi, ma ce l’abbiamo fatta. Hanno controllato tutti i nominativi delle firme raccolte – commenta l’ex presidente di Lancianofiera prima di lasciare il Comune. A far la fila per la presentazione della propria lista, Energie Nuove per Lanciano, il presidente della commissione regionale bilancio, Emilio Nasuti  che appoggerà, Bozza e il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Nicola Di Gregorio.  18 i candidati a consigliere comunale per La Destra, con capolista il coordinatore cittadino, Bruno Di Ciano. “A due mesi dalla nascita a Lanciano del partito è un ottimo risultato perché vogliamo intercettare i voti della destra storica lancianese. Appoggeremo Bozza, che ha fatto suoi alcuni dei nostri punti programmatici. Nei prossimi giorni ci presenteremo alla città e in quella occasione annunceremo una proposta seria e concreta per il rilancio economico di Lanciano”. A proposito di tradizioni storiche, tra i 18 proposti c’è anche  Athanassia Spiropoulou, origini greche, ma diventata, dopo il matrimonio, lancianese a tutti gli effetti. “E‘ in omaggio a Miki Mantakas, militante missino, morto a Roma, il 28 febbraio del 1975,  colpito da due proiettili nel corso degli scontri avvenuti nelle strade durante il processo agli imputati accusati del Rogo di Primavalle – ha spiegato Di Ciano. A proposito di stranieri, il PD propone nelle sue liste il farmacista Loay El Ghosseini, origini  kuwaitiane ma da anni residente a Lanciano; in Lanciano in Comune c’è invece Terence Oyemwense, di origini nigeriane. Un’altra candidata, di origini egiziane, Khamis Amira, nella lista Uniti per Lanciano

16 liste, dunque, per 4 candidati sindaco. Il centrodestra con Ermando Bozza si presenterà con 6 liste: Pdl, Udc, La Destra, Con Bozza sindaco, Alleanza per Lanciano Libera, Energie nuove per Lanciano. Il centrosinistra, candidato sindaco Mario Pupillo con la lista civica Lanciano in comune, ha l’appoggio di Pd, Sel, Rifondazione Comunista, Idv, Uniti per Lanciano (Psi-Verdi, Socialismo 2000, Pdc). Di Fonzo, come detto sarà appoggiato da Lanciano nel cuore, e Insieme con Donato Di Fonzo sindaco; Pino Valente si presenta con la lista civica Progetto Lanciano» e l’appoggio di Rinnoviamo Lanciano. Ognuna delle liste può contare fino a 24 candidati per il consiglio comunale.

A Vasto, sono 8 i candidati alla carica di sindaco e 18 liste di sostegno, per un totale di 417 candidati. Quasi uno ogni cento abitanti. Anche nel secondo centro della provincia di Chieti, le operazioni per la presentazione delle liste sono state senza intoppi. La battaglia elettorale si annuncia alquanto tesa proprio in considerazione dei numeri sopra esposti. Oltre al sindaco uscente, Luciano Lapenna, che potrà contare sul supporto di cinque liste: Pd, Idv, Sel, Rifondazione Comunista, Giustizia Sociale, sono in corsa per la fascia tricolore l’ex presidente della Corte d’Appello, Mario Della Porta (sostenuto da Pdl, Udc, Vasto Futura-Rialzati Abruzzo, Vasto Giovani); Nicola Del Prete (Api, Fli, Alleanza per Vasto), Massimo Desiati (Progetto per Vasto e Unione Italiana-Mpa), Incoronata Ronzitti (Udeur), Ivo Menna (La Nuova Terra), Michele Celenza (Porta Nuova per Vasto), Marco Gallo (Movimento Cinque Stelle Vasto).

Contrapposti a Francavilla al Mare Antonio Luciani per il centrosinistra e Carlo De Felice per PdL e centrodestra. A Roseto degli Abruzzi, sono 7 i candidati sindaci e 288 gli aspiranti consiglieri. 18 in tutto le liste d’appoggio. Il PD punta su Teresa Ginoble (Pd); il Pdl su Enio Pavone; le forze della sinistra radicale invece presentano Marco Borgatti; Sel ha il suo candidato in Pasquale Avolio; Pio Rapagnà, Walter Aloisi e Alfonso Montese, invece, sono sostenuti da liste civiche.

Il 15 e 16 maggio, si voterà in 76 abruzzesi