Si lavora per la costituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina. L’8 maggio marcia contro la centrale biomasse di Treglio

Prosegue il lavoro della Costituente “Vogliamo il Parco”, rete di associazioni, cittadini, amministratori, agricoltori, sindacati, cantine, operatori turistici, nata per affiancare e accelerare il processo istitutivo del Parco Nazionale della Costa Teatina.

Presentata agli amministratori dei Comuni di Ortona, Rocca San Giovanni, Fossacesia e Torino Di Sangro, la proposta di perimetrazione del Parco, redatta dal comitato scientifico della Costituente, ha già creato sinergie ed interessi. Si sono mostrati, infatti, disponibili ad una collaborazione i Sindaci di Fossacesia, Rocca San Giovanni e Torino Di Sangro, mentre ad Ortona il primo cittadino è risultato assente all’incontro. In queste settimane proseguirà la presentazione negli altri centri urbani compresi nel Parco. Altro passo fondamentale della Costituente è stato di quello di richiedere all’assessore Febbo di essere invitati a partecipare al tavolo regionale di concertazione, prassi vitale per un processo costruttivo e democratico, anche in virtù del grande lavoro svolto proprio dal comitato scientifico sulla perimetrazione e sullo studio delle valenze botaniche faunistiche, geologiche e storiche presenti nell’area in esame. La tutela e la conservazione si configurano sempre più come concetti di reale valorizzazione del territorio e di moderna prospettiva, particolarmente in luoghi dove la pianificazione non è il risultato di  attente valutazioni, ma segue semplicemente gli  assi viari e vede quindi convivere forzatamente zone residenziali, industriali, agricole e artigianali. La nascita di comitati spontanei di cittadini contro industrie considerate insalubri, a cui stiamo assistendo negli ultimi anni in vari comuni, è la testimonianza diretta di questa difficile convivenza. L’esistenza del parco metterebbe finalmente un freno alla gestione selvaggia del territorio, attraverso una pianificazione basata sulle peculiarità e le risorse realmente presenti e non su interessi ed esigenze di pochi soggetti.

domenica 8 maggio, alle ore 16, il Comitato No Inceneritore Treglio. Il raduno è fissato nell’area artigianale di Lanciano, via per Treglio, nei pressi del distributore “Giuliano Petroli” per inizio corteo direzione piazza Treglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *