Mario Pupillo è ufficialmente il sindaco di Lanciano. Il centro destra prepara ricorso per l’assegnazione dei seggi in comune

Il presidente del Tribunale di Lanciano, Ciro Riviezzo, nella sua funzione di presidente della commissione elettorale, ha proclamato ufficiale all’elezione a sindaco della città Mario Pupillo. La commissione elettorale è riunita nel tribunale di Lanciano per la verifica dei verbali delle 44 sezioni elettorali e per la definizione della ripartizione del consiglio comunale. Entro domani si conosceranno ufficialmente i nomi dei consiglieri eletti. La proclamazione si è tenuta alle 17 nell’aula del tribunale di Lanciano, alla presenza di Mario Pupillo, Donato Di Fonzo e Giuseppe Valente.

Ma oltre alla proclamazione, Riviezzo (foto a sinistra) è stato alquanto categorico sull’assegnazione dei seggi, questione che rischia di caratterizzare lo scontro tra centro destra e centro sinistra nei prossimi giorni. Il magistrato ha infatti affermato che “il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, avrà in consiglio comunale una maggioranza di 14 consiglieri, mentre all’opposizione andranno 10 seggi. La legge è chiara, noi la interpretiamo secondo la giurisprudenza consolidata in materia. Escluso quindi il fenomeno dell’ “anatra zoppa”, ovvero un consiglio comunale la cui maggioranza dei seggi andrebbe all’opposizione.

Ieri, in uno dei commenti rilasciati dopo il voto per il secondo turno nelle quattro città abruzzesi interessate al ballottaggio, il vice coordinatore regionale. Fabrizio Di Stefano ha detto che “a Lanciano si tornerà presto al voto”.  E pare che il PdL frentano stia già preparando ricorso al Tar per l’assegnazione dei seggi. La posizione del centro destra è quella che alla maggioranza e all’opposizione, in base al responso delle urne al primo turno, andrebbero attribuiti lo stesso numero di seggi. E questo perché, il 15 e 16 maggio, le liste collegate al candidato sindaco, Ermando Bozza, hanno superato il 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *