Omicidio Rea, Parolisi elenca 8 possibili killer di Melania

Stila un elenco di otto persone, possibili killer della sua Melania, Salvatore Parolisi. Secondo indiscrezioni, riportate anche dal Corriere della Sera, l’elenco preparato dal caporalmaggiore sarebbe già stato fornito agli inquirenti. Parolisi lo avrebbe dato prima di essere indagato e arrestato per l’omicidio volontario della moglie, Melania Rea. I magistrati, però, non hanno ritenuto attendibili tali segnalazioni, almeno per il momento, visto che in seguito a queste segnalazioni hanno deciso di indagare e arrestare soltanto Parolisi, che si è trincerato dietro il silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Fra questi otto possibili killer, una donna che voleva fotografare la bimba di Salvatore e Melania, un venditore ambulante extracomunitario, un vicino di casa che avrebbe mostrato attenzioni sessuali per Melania, una vicina particolarmente litigiosa, allieve della caserma che sarebbero state gelose di Melania. Intanto, i carabinieri di Ascoli Piceno, su indicazione della procura di Teramo, hanno trasmesso ai media e alle testate Tv la registrazione audio della telefonata anonima che il 20 aprile scorso segnalò la presenza del cadavere Melania Rea, nel Bosco delle Casermette a Ripe di Civitella. L’obiettivo è rintracciare l’uomo che chiamo’ i carabinieri il 20 aprile scorso annunciando di avere trovato il corpo di una donna per terra in un bosco. L’uomo si esprime in dialetto e nella telefonata dice: “Buonasera, telefono per denunciare una cosa”…”Da dove sta chiamando lei?” chiede il militare. “Da Teramo”. “Teramo dove?” “Teramo stazione…ascolti, a Ripe, Chiosco della Pineta…”. “A Ripe dove? Ripe di Civitella?”. “Sì…al Chiosco della Pineta…ci sta nu corpo pé terra” “Per terra dove? Dentro il chiosco?”. “No fuori… io stavo facendo una camminata…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *