Bimbo di due anni di coppia abruzzese perde la vita a Norcia, travolto in casa da un vecchio televisore

È morto nel pomeriggio nell’ospedale di Terni il bimbo di due anni trasportato in ambulanza da Norcia intorno alle 14 dopo che, stando alle prime ricostruzioni, mentre stava giocando, sarebbe stato travolto da un televisore (un vecchio modello) nella casa in cui stava trascorrendo una vacanza con la sua famiglia. È stata la mamma, impiegata di banca originaria di Pescara, la prima a soccorrerlo. I medici dell’ospedale ternano, dopo un primo tentativo di rianimarlo, lo hanno operato per ridurre l’ematoma alla testa ma – si apprende da fonti di quell’ospedale – il trauma cranico era molto grave, con lesioni profonde anche alla base cranica. Sul fatto stanno svolgendo accertamenti i carabinieri di Norcia.

Una disgrazia che, appena appresa, ha lasciato sgomenti quanti tra Vasto e San Salvo, conoscono la coppia, che appena una settimana fa era stata nel vastese. Il papà del piccolo, avvocato, infatti è originario di San Salvo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *