Montesilvano, operazione di controllo dei carabinieri. Un arresto

Un servizio straordinario di controllo del territorio è stato eseguito ieri sera dai carabinieri della compagnia di Montesilvano con l’impiego di 6 pattuglie e una unità cinofila anche con l’obiettivo di contrastare il fenomeno del commercio abusivo. Il servizio si è concluso con un sequestro di 150 articoli ai danni di alcuni extracomunitari che si trovavano su via Aldo Moro e un arresto. Gli stranieri che vendevano chincaglieria si sono subito dileguati alla vista dei carabinieri che hanno recuperato e sequestrato peluche, borse griffate taroccate, orologi, bracciali, fionde e altro ancora. In carcere è finito Costantino Montuori, 30 anni, residente a Cappelle sul Tavo, in esecuzione di un ordine di carcerazione per ricettazione. L’uomo era stato trovato in possesso di un’auto rubata e per questo il Gip presso il Tribunale ne ha disposto l’arresto. Montuori non è nuovo ad episodi del genere – spiegano i carabinieri, coordinati dal capitano Enzo Marinelli: in tre occasioni diverse è stato sorpreso dai militari di Montesilvano a bordo di tre auto rubate, tutte diverse tra loro. In due casi è stato denunciato mentre nel terzo è stato arrestato in flagranza lungo via Vestina, dopo aver rubato l’ultimo mezzo. Tra l’altro due di questi controlli si sono svolti in rapida successione. L’uomo è stato fermato e condotto nella caserma dell’Arma e, poco dopo esserne uscito, è stato bloccato di nuovo su un veicolo non suo. La misura eseguita ieri riguarda il primo degli episodi di cui si è reso protagonista in ordine temporale. I militari hanno anche controllato prostitute e automobilisti contravvenzionandone 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *