Melilla (SEL) alle forze del centro sinistra: “Aperti a un confronto programmato”

Sinistra Ecologia e Libertà è soddisfatta dell’incontro avuto con i segretari del centrosinistra per rilanciare un progetto di governo che ci riporti al governo locale, dalla Regione alle Province e ai Comuni. Per farlo è necessario definire un programma comune su questioni fondamentali come il lavoro, la sanità, l’ambiente, le infrastrutture.

Più che una considerazione sembra un vero e proprio appello quello che Gianni Melilla, coordinatore regionale di SEL Abruzzo, lancia alle altre forze della sinistra regionale. “Non è più il tempo delle declamazioni, si vince sul piano della qualità della proposta  programmatica e sulla capacità di suscitare la più ampia partecipazione popolare – sottolinea Melilla -. E’ finito il tempo delle candidature catapultate a tavolino, dei veti e dei pregiudizi. Oggi occorre motivare il nostro popolo attraverso elezioni primarie per la scelta dei candidati alle cariche apicali di sindaci, presidenti delle province e della Regione. Non si devono avere remore alla cessione di sovranità su queste scelte dai partiti agli elettori del centrosinistra.

Laddove si è operato in questo senso i risultati sono giunti anche in modo inaspettato come a Cagliari e Milano a livello nazionale e a Vasto e Lanciano a livello regionale.

Le primarie vanno fatte entro novembre per dare il tempo di orgamizzare la campagna elettorale nei 48 comuni abruzzesi che voteranno la prossima primavera a partire dal capoluogo della Regione L’Aquila.

Siamo aperti al confronto programmatico con tutte le forze sociali, culturali e politiche che non si riconoscono nel centrodestra a patto che ogni scelta venga misurata e verificata tra i nostri elettori in modo democratico.

Siamo certi che tutti i partiti del centrosinistra sapranno mettersi alle spalle incomprensioni e problemi spesso causati da personalismi locali che portano a sicure sconfitte anche laddove si pensa di avere roccaforti imbattibili.

Si quindi ai gruppi di lavoro sui punti prioritari del programma di governo, e al confronto con tutte le realtà locali comunali per coinvolgerle da subito nel processo di unità e rinnovamento del centrosinistra”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *