Collegamenti Ortona-Croatia, per l’assessore provinciale Di Martino una grande opportunità turistico-commerciale per l’Abruzzo

Raggiungere Hvar o Spalato a solo 99 euro. Viaggio d’andata e ritorno, ovviamente, per tutti coloro che vivono nella provincia di Chieti. E’ quanto sono riusciti ad ottenere il presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore al Turismo Remo Di Martino, tramite accordo con le agenzie di viaggio di Ortona dal cui porto, con navi della Snav, è possibile raggiungere la costa croata. “Lo scalo ortonese è la porta della Costa dei Trabocchi e in tale ottica il collegamento con la Croazia, che a sua volta può essere considerata la porta di accesso all’area balcanica e più in generale a tanti Paesi dell’est europeo, è un grande opportunità – sottolinea Di Martino.  Un’opportunità importante per sviluppare il turismo da una sponda all’altra dell’Adriadico. “Vogliamo che la Snav resti ad Ortona. La Provincia – continua Di Martino – che ha individuato nel contatto con la Croazia un importante punto di sviluppo sia dell’economia commerciale che di quella turistica. E il Porto di Ortona, grazie al collegamento con la Croazia, può diventare l’approdo di un vasto movimento turistico. Storicamente, e ci tengo a ricordarlo, Ortona era il Porto della Frentania che con i suoi commerci guardava ad oriente, e lo è rimasto per secoli. Oggi tocca a noi cogliere le opportunità turistiche e non solo che si generano in un’area tanto vasta, e tradurle in una ricaduta economica per il territorio della provincia di Chieti. Presto convocheremo Confcommercio, Confesercenti  e Associazione degli Industriali per gettare le basi di un’azione comune e creare un efficace modello di sviluppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *