Ortona, per l’amministrazione Fratino spirano venti di crisi: il PD con Coletti attacca: “E’ lontanissima dai cittadini”

L’amministrazione comunale di Ortona continua a perdere pezzi. Dopo l’uscita del consigliere Domenico De Iure che nell’occasione ha abbandonato anche il suo Partito, l’UDC, e’ la volta di altri due consiglieri comunali, Anna Rita Guarracino e Anna Lisa Schiazza, le quali hanno deciso di costituire un gruppo autonomo in Consiglio comunale e di togliere la fiducia alla Giunta con la seguente motivazione:”non vogliamo essere complici di una amministrazione che non da piu’ risposte concrete ai cittadini”. “Purtroppo, commenta il Sen. Tommaso Coletti,presidente provinciale del PD, questa amministrazione non ha mai dato risposte ai problemi della nostra comunita’, anche con l’avallo di chi oggi tenta, all’ultimo minuto, di abbandonare la nave ormai soffocata nell’acqua. Questa amministrazione e questa maggioranza – prosegue – portano la responsabilita’ della mancata approvazione della variante al PRG, della mancata approvazione del Piano Spiaggia, del degrado urbanistico ed ambientale in cui e’ sprofondata la citta’, della perdita di centinaia e centinaia di posti di lavoro e di una gestione pessima dei servizi tendente piu’ a curare l’aspetto clientelare che la qualita’ dei servizi stessi. Una amministrazione alla merce’ di ‘bande armate’ tra loro contrapposte che si contendono posti di poteri e posizionamenti in vista delle prossime elezioni amministrative. Un esecutivo il cui capo, il sindaco, ha rinunciato a svolgere il suo ruolo di guida e di motore dell’attivita’ strategica del governo locale che oltre ad occuparsi della quotidianita’, dovrebbe guardare al futuro della citta’ garantendo ad essa una postazione di prestigio nell’ambito della Provincia e della Regione”. Secondo Cleti, infine, “l’amministrazione comunale di Ortona e’ assente sulle scelte sovra comunali, non parla del parco della Costa Teatina e dell’accordo di programma tra i nove comuni interessati e la Provincia per la realizzazione del progetto di rigenerazione della costa teatina. Insomma una amministrazione comunale che vive nella quotidianita’ tra liti e contrapposizioni che hanno paralizzato ogni attivita’ riguardanti i problemi della gente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *