Idea: una sola provincia Chieti-Pescara

Enrico Di Giuseppantonio e Guerino Testa ci stanno ragionando su. L’idea è quella di mettere insieme le province di Chieti e Pescara. A renderlo noto è il presidente della Provincia di Chieti, Di Giuseppantonio, il quale presiede anche l’Unione delle Province abruzzesi e in questa veste ha diffuso una nota in cui contesta la soppressione delle Province, perchè “ha soltanto il sapore della demagogia, e non ci si rende conto che, senza le Province, non solo rischiano di sparire servizi importanti ma si perde un’ampia fetta di quelle autonomie che vengono sancite nella Costituzione. Nei prossimi giorni io ed i colleghi abruzzesi illustreremo la nostra posizione e quella dell’Upa sulla paventata soppressione delle Province. In quella sede dimostreremo che al taglio dei nostri Enti corrisponderebbero benefici economici effimeri, che un intero patrimonio di competenze e di servizi rischia di perdersi in mille rivoli fino a sparire, che i cittadini perderebbero un altro punto di riferimento importante: strade, gestione delle scuole superiori, tutela del territorio, ai servizi resi agli studenti disabili, ai progetti di sviluppo per il turismo. Comunque – ha proseguito – a dimostrazione del fatto che non siamo attaccati alle poltrone, io e il collega di Pescara abbiamo già avanzato una proposta di fusione. Al contrario, in questa fase – sottolinea Di Giuseppantonio (foto in alto a sinistra) – mi sarei aspettato che il Codice delle Autonomie che giace in Parlamento fosse portato alla luce ed approvato. E che nell’ambito del Codice delle Autonomie venisse organizzato il sistema degli Enti Locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *