120 studenti abruzzesi all’estero per formazione nei settori turistico-amministrativo, alberghiero e ristorazione

Si avvicina il momento della partenza per gli studenti abruzzesi che andranno all’estero a frequentare un  tirocinio formativo di quattro settimane nei settori turistico-amministrativo e alberghiero-ristorazione. I primi sette flussi di studenti partiranno tra settembre e ottobre, gli altri in primavera, per un totale di 120 ragazzi delle classi terze e quarte degli istituti Acerbo, Aterno Manthonè, Aterno, Di Poppa, Crocetti, Moretti, che sono localizzati tra Pescara, Roseto, Giulianova e Teramo. I paesi di destinazione sono Francia, Germania, Irlanda, Malta, Spagna e Regno Unito, per un totale di sette diverse località. Il progetto, denominato “Qu.A.Li.T_TOUR” e finanziato dalla Commissione Europea, è stato portato avanti dall’Eurosportello della Provincia di Pescara ed è coordinato dalla cooperativa sociale “Lo Spazio delle idee” di Roseto degli Abruzzi. Oggi, a Pescara, nella sala consiliare del Comune, i 120 studenti vincitori delle borse di mobilità hanno ricevuto i contratti di tirocinio dal presidente della Provincia Guerino Testa e degli assessori Valter Cozzi e Fabrizio Rapposelli. Erano presenti i familiari degli studenti, i dirigenti scolastici e tutto il personale che da mesi sta lavorando per la riuscita del progetto, il primo finanziato in tutta la regione Abruzzo.

“Ai giovani – ha detto Cozzi – diamo un’opportunità importante di formazione in un momento particolarmente difficile. Siamo certi che sapranno coglierla al meglio, anche perché crediamo molto nei ragazzi, nonostante spesso si mettano in evidenza solo gli aspetti negativi di questa generazione”. “Con l’esperienza da fare all’estero – ha aggiunto Rapposelli – i nostri studenti si mettono in una posizione di piccolo vantaggio rispetto agli altri e vivono una parentesi formativa e di vita sicuramente indimenticabile”.

“Viaggiare, imparare le lingue, formarsi professionalmente sul campo. Con il viaggio che state per intraprendere – ha detto Testa – riuscirete a raggiungere tre obiettivi insieme, arricchendovi culturalmente e vivendo un periodo della vostra vita che ricorderete a lungo. Tra l’altro tornerete con un bagaglio preziosissimo e cioè una formazione approfondita nei settori turistico e della ristorazione, che rappresentano un potenziale importante per la nostra economia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *