Nuovo ospedale, Marongiu (PD): “c’è una sola risposta veloce e certa, utilizzare subito gli spazi del vecchio Renzetti”

“Se è vero che ci sono oggi a disposizione 50 milioni di euro come dice la Regione, è sicuramente vero che oggi senza dover aspettare il concorso dei privati, senza dover far fronte ad espropri ed altri obblighi burocratici che allungherebbero i tempi alle calende greche, c’è già a disposizione un’area di 50.000 mt2 in cui da subito si può partire con un’azione di ammodernamento strutturale: è l’area dell’odierno Ospedale Renzetti”. E’ la soluzione che prospetta il segretario del Pd di Lanciano, Leo Marongiu, che fa conoscere il pensiero del proprio partito in merito alla questione sul nuovo Renzetti.

“Il PD – spiega Marongiu – chiede di partire subito con una progettazione che preveda l’utilizzo immediato dei fondi esistenti per la ricostruzione del nuovo Renzetti nell’attuale area, in modo da abbattere tempi di costruzione e burocrazia e continuare a dare risposte certe ai cittadini che non possono convivere con la vetustà dell’attuale edificio in attesa che ne venga costruito un altro non si sa quando, né dove, né soprattutto come. L’ipotesi di aspettare il concorso dei privati è un salto nel buio ed oltretutto la Città di Lanciano non è disposta a veder delocalizzato l’Ospedale, senza grosse motivazioni dietro, e in più a dover aprire le porte a dubbie operazioni immobiliari in centro città per finanziare l’operazione. Ecco perché se tutti i protagonisti, dalla Regione, alla Provincia, alla Asl vogliono fregiarsi almeno del merito di aver fatto partire un’operazione così importante come la costruzione del nuovo Renzetti, c’è una sola risposta veloce e certa: utilizzare subito gli spazi del vecchio Renzetti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *