Spoltore Ensembe, omaggio a Silone e Gaspari

La XXIX edizione del Festival Spoltore Ensemble presenta martedì 13 settembre Edoardo Siravo ne Le avventure di Tonio Zappa. La rappresentazione del racconto inedito di Ignazio Silone per la regia di Federico Fiorenza si svolgerà dalle ore 21 in Piazza D’Albenzio a Spoltore. L’ingresso è gratuito.
Al fianco di Edoardo Siravo ci saranno Antonia Renzella e l’Ensemble Il Passagallo per raccontare la storia di Tonio Zappa, un cafone che parte da Fontamara verso Roma per sfuggire alla fame e alla miseria: il suo peregrinare alla ricerca di pane e lavoro lo porta a prendere coscienza degli abusi del potere istituzionale e dell’ingiustizia di cui è vittima. La sua figura, come quella di Berardo Viola, noto protagonista di “Fontamara”, diventa simbolo della lotta tra “cafoni” e borghesi, voce degli emarginati di tutto il mondo. Il racconto di Ignazio Silone diventa uno spettacolo profondamente attuale e di grande forza espressiva, nel quale l’emigrazione di ieri si fa portavoce, a suo modo, degli aspetti più amari dei fenomeni migratori dei giorni nostri.
Sempre il 12 settembre in Piazza D’Albenzio, nella sale della Società Operaia di Mutuo Soccorso e nella pinacoteca della stessa, viene inaugurata la Mostra Itinerante di Ignazio Silone nel Mondo. Creata dal Centro Studi Ignazio Silone di Pescina l’esposizione è realizzata con ottanta pannelli di cm 70×100 o 100×140 con i quali vengono illustrati i più rilevanti episodi, la vita e l’attività del grande scrittore pescinese ed i momenti salienti dell’attività di ricerca, culturale, bibliografica, editoriale del Centro Studi ivi comprese sedici edizioni del Premio Internazionale voluto dalla Regione Abruzzo. Saranno presenti all’evento l’Avvocato Maurizio Di Nicola, Sindaco di Pescina, Stefano Iulianella, Presidente del Consiglio Comunale con delega alla cultura ed il Presidente dell’Ente Manifestazioni Spoltore Ensemble Amedeo Ranghelli.
A seguire, un omaggio alla figura dell’uomo e del politico Remo Gaspari attraverso il testo di Valeria Masciantonio Remo Gaspari, Storia di un italiano, edizione Tracce. Come la stessa autrice commenta “un romanzo a due voci, la mia e la sua. Si parte dall’infanzia, si raccontano l’università e la guerra. La politica sta sullo sfondo, affiora, traccia le linee della storia senza prevaricarla. La sostanza è l’uomo Gaspari”. La presentazione del testo sarà arricchita dalla presenza del figlio di Remo Gaspari, il Professor Lucio Gaspari, a cui verrà consegnato il prestigioso San Panfilo d’Oro in segno di riconoscimento per l’onorata carriera politica del padre. La presentazione sarà introdotta da Licio Di Biase che ricorderà lo straordinario uomo politico che tutti chiamavano Zio Remo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *