Lanciano, Verdi e Animalisti Italiani dicono no all’appuntamento ippico del Palio delle Contrade

Un no secco e deciso al Palio delle contrade, che si disputerà all’ex ippodromo Villa delle Rose di Lanciano,  il 16 settembre, nell’ambito delle Feste di Settembre, arriva dal Capogruppo Regionale dei Verdi, Walter Caporale e  da Marialucia Santarelli – Delegata Associazione “Animalisti Italiani Onlus” Abruzzo. In una conferenza stampa tenutasi oggi a Lanciano, Caporale e Santarelli hanno bollato come ‘vergognoso per la città’ l’appuntamento. “L’amministrazione comunale non può assolutamente sostenere iniziative simili, piuttosto dovrebbe affrettarsi a restituire alla città, alle famiglie, al verde pubblico l’area dell’ex-ippodromo Villa delle Rose, affinché diventi un luogo di incontro, di intrattenimento per grandi e piccini, per gli anziani con teatro e cinema all’aperto, con un’area ciclabile e attrezzata per il footing nonché un’area sgambamento per cani. Cosa c’entra in Palio con Lanciano? Cos’è il penoso tentativo di rimediare ad anni di tedio e noia delle precedenti amministrazioni? – ha affermato Caporale.

“Mentre la Catalogna abolisce la Corrida e rinuncia ad una tradizione millenaria in nome del rispetto degli animali – sottolinea la Santarelli  (foto in alto a sinistra)- la città di Lanciano promuove il Palio delle contrade. L’Associazione “Animalisti Italiani Onlus” ha provveduto all’invio di un esposto preventivo per chiedere la verifica del rispetto di tutte le norme sulle corse dei cavalli. Procederemo a breve all’impugnativa degli atti amministrativi che hanno autorizzato il Palio e l’eventuale ricorso alla procura Regionale della Corte dei Conti per la verifica dei costi a carico dei cittadini dell’evento. Gli ippodromi stanno chiudendo in tutta Italia e attirano da fuori città solo malavita, criminalità organizzata, riciclaggio di denaro sporco e scommesse clandestine. Il Palio non si deve fare e soprattutto non devono ripetersi proposte simili. Le corse dei cavalli non sono uno sport, sono barbarie e divertimento di pochi a danno di esseri viventi e senzienti. La nostra Associazione promuove e sostiene la corsa podistica “Stralanciano” quest’anno associata all’ecologismo. Proponiamo all’amministrazione di avviare tradizioni diverse come un Premio letterario o della Poesia o il Premio delle invenzioni ma potrebbe organizzare anche cacce al tesoro e altre attività d’intrattenimento che non implichino la sofferenza e lo sfruttamento degli animali!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *