Tagli ai fondi per il Reparto Volo della polizia di Pescara

I tagli all’apparato sicurezza applicati dal Governo con le varie manovre finanziarie stanno per mettere in ginocchio l’attività del Reparto Volo di Pescara.” La denuncia arriva dal Segretario Generale Provinciale del Coordinamento per l’Indipendenza sindacale delle forze di Polizia, Giovanni Catitti. “Non ci sono i soldi per acquistare parti di ricambio di aerei ed elicotteri ma  mancano addirittura i fondi per mandare alcuni di questi in revisione. Risulta al COISP che sono state bloccate perfino le risorse per la movimentazione di materiale aeronautico da un Reparto all’altro ed è stato sospeso il rapporto con la Ditta che si occupava da anni di tali trasferimenti. I Reparti Volo sono isolati! Oggi non è possibile spostare un particolare aeronautico da una città all’altra, si verifica pertanto che se un elicottero del Reparto Volo di Roma necessita di un pezzo di ricambio presente nel magazzino di un altro Reparto, ad esempio Milano, non vi è la possibilità di trasferire il ricambio presso l’ufficio che ne ha bisogno. Il personale Aeronavigante della Polizia di Stato per sopperire a tutto questo è costretto ad elemosinare favori alle linee aeree commerciali! Oppure vengono organizzati dei viaggi in auto o peggio si chiedono cortesie personali ai colleghi. “Non si comprano gli elicotteri nuovi, non si possono riparare quelli vecchi, non vi è neppure la possibilità di utilizzare il materiale in nostro possesso. Tutto ciò – afferma Catitti – è semplicemente ridicolo!” Ma non finisce certo qui… all’XI°  Reparto Volo di  Pescara esistono seri  problemi di carburante ed appena un paio di giorni addietro sono stati concessi ulteriori fondi, altrimenti la sua attività sarebbe stata paralizzata! “Beh, – afferma Catitti – noi riteniamo che una cosa sia razionalizzare ed evitare gli sprechi un’altra è tagliare fondi necessari all’attività di polizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *