La Honda sposta la produzione delle 125 e 250 SH in Thailandia

La notizia, che la Honda Italia s’appresta a ufficializzare nei prossimi giorni, sarebbe stata data dai vertici della casa nipponica nell’ultimo Salone delle auto e moto di Francoforte. Troppo importante per restare ‘segreta’, come si sarebbe preferito, infatti già è in possesso di alcune aziende dell’indotto e concessionarie del marchio nipponico del frentano. Ebbene, secondo queste voci, la produzione dei motori della 125 e 250 SH, scooter che tanto successo hanno riscosso sul mercato italiano e europeo, saranno prodotti negli stabilimenti Honda, in Thailandia. La decisione rientra nella riorganizzazione del gruppo, che sposta dal Giappone e dall’Italia, e dunque dallo stabilimento in Val di Sangro, al paese asiatico, la realizzazione dei due motori, che poi torneranno ad Atessa per l’assemblaggio e infine inviati alla rete distributiva.

Sotto il profilo occupazionale non dovrebbe cambiare nulla, ma è chiaro che questa decisione potrebbe avere ripercussioni sul Campus dell’Automotive, sul quale da tempo si punta per la ricerca a supporto delle fabbriche metalmeccaniche presenti in Val di Sangro e nelle regioni vicine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *