Uno strpitoso Iannone domina il Gp Moto 2 del Giappone

Andrea Iannone trionfa nel GP del Giappone, classe Moto2. L’italiano vince la sua terza gara della stagione battendo pesantemente Marquez, 2°. Luthi conquista di forza il terzo gradino del podio. Gara d’attacco per Corsi, 5°, che vince la volata su De Angelis, 6°. Pirro chiude 13° davanti a Pasini. Intanto Marquez diventa il nuovo leader della classifica mondiale, con 235 punti, mentre Bradl è dietro a -1, dopo aver chiuso 4° nella gara di Motegi.

Iannone è stato semplicemente eccezionale. Andrea ha fatto una gara strepitosa, permettendosi il lusso di piegare quello che, proprio in Giappone, diventa il nuovo leader della classifica iridata. Ovvero quel Marquez che ormai è abbonato al podio e qui si “accontenta” di un secondo posto. Infatti, dopo una partenza a cannone di Iannone, la lotta tra l’italiano e lo spagnolo sembra risolta a pochi giri dalla fine; quando Andrea prova l’allungo. Fino al colpo di scena, che vede la moto dell’italiano spegnersi improvvisamente in uscita di curva. Attimi di paura, con Marquez che ne approfitta per tornare al comando. La fortuna però aiuta gli audaci e la moto del team Speed Master si riaccende. Iannone corre subito in rimonta. Poche curve e l’italiano è nuovamente nella scia dello spagnolo. Lo passa e, a gas spalancato, macina gli ultimi chilometri utili per tagliare il traguardo. L’impennata è doverosa e liberatoria, per un trionfo da applausi.

Ordine d’arrivo –  Andrea Iannone (Ita) Honda 43’25«007 (media 152,599 km/h); 2. Marc Marquez (Spa) Honda + 1»999; 3. Thomas Luethi (Svi) Honda + 3«686; 4. Stefan Bradl (Ger) Honda + 4»313; 5. Simone Corsi (Ita) Honda + 4«647; 6. Alex De Angelis (RSM) Honda + 4»813; 7. Bradley Smith (Gbr) Honda + 10«520; 8. Dominique Aegerter (Svi) Honda + 10»725; 9. Esteve Rabat (Spa) Honda + 11«387; 10. Mika Kallio (Fin) Honda + 12»803.

La classifica della classe Moto2 del Motomondiale dopo 14 delle 17 gare in calendario: 1. Marc Marquez (Spa) Honda 235 punti; 2. Stefan Bradl (Ger) Honda 234; 3. Andrea Iannone (Ita) Honda 157; 4. Alex De Angelis (RSM) Honda 132; 5. Simone Corsi (Ita) Honda 126; 6. Bradley Smith (Gbr) Honda 121; 7. Thomas Luethi (Svi) Honda 121; 8. Esteve Rabat (Spa) Honda 74; 9. Yuki Takahashi (Jap) Honda 71; 10. Aleix Espargaro (Spa) Honda 65.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *