Libri scolastici riprodotti illecitamente, la Finanza scopre copisteria a Chieti

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Chieti, hanno sequestrato molteplici testi scolastici e libri universitari pronti per essere venduti all’utente finale. I libri venivano riprodotti in una copisteria di Chieti dove le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro materiale didattico che veniva ristampato sia in formato cartaceo  che elettronico (libri in formato Portable Document Format), nonché un personal computer utilizzato per l’illecita duplicazione.  Il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per violazione della Legge sul diritto d’autore n. 633 del 1941. La particolare attività illecita consiste nel avere i testi immediatamente a disposizione in formato elettronico (Personal computer) e, a specifica richiesta dell’utente, vengono stampati in formato cartaceo oppure venduti cd riproducenti le opere richieste o addirittura memorizzati in chiavette (pen drive).

La normativa sul “Diritto d’Autore” prevede la possibilità di fotocopiare opere dell’ingegno, esclusivamente per uso personale, non oltre il 15% delle pagine di ciascuna pubblicazione. L’illecita attività di fotoriproduzione è punita con la reclusione da uno a quattro anni ed una multa da 2.582,28 euro a 15.493,71, nonché con altre sanzioni amministrative pecuniarie.

I controlli sono stati eseguiti su vasta scala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *