Casoli festeggia la patrona della città

Dal 7 al 9 ottobre, come da tradizione, Casoli festeggia la sua Santa Patrona e Protettrice, Santa Reparata, la cui venerazione risale al 1447, insieme al compatrono San Gilberto di Sempringham.

Eventi tradizionali, come il dono, bande musicali e concerti di musica leggera, fuochi pirotecnici e luminarie rappresentano da anni il fulcro dei festeggiamenti. Quest’anno il cartellone, particolarmente ricco di iniziative, prevede la presenza di due big della canzone italiana: Michele Zarrillo e Raf, i quali si esibiranno in due concerti gratuiti in piazza Brigata Maiella, rispettivamente l’8 e il 9 ottobre con inizio alle ore 21,30.

La festa patronale si svolge nell’arco di tre giorni e prevede anche la presenza, il 7 ottobre, della grande Banda “Città di Francavilla Fontana” (Brindisi), con sfilate e due concerti lirico-sinfonici, e poi l’imponente “Giornata dei donativi”, in programma la mattina dell’ 8 ottobre. Si tratta di una manifestazione molto suggestiva, durante la quale i casolani indossano il tipico costume abruzzese, sfilano lungo il principale corso cittadino, accompagnando le “conocchie” (struture in legno piramidali a più ripiani) trainati da trattori agricoli  appositamente addobbati.

All’interno di queste, sono disposti i tradizionali prodotti della gastronomia locale precedentemente donati dalle famiglie del luogo, venduti poi al termine della manifestazione.

Partecipano tutti i quartieri e le contrade della cittadina, cui quest’anno si aggiunge anche la “conocchia” dei casolani residenti nella vicina San Salvo, i quali saranno presenti con una folta delegazione. In più sfilerà il tipico costume popolare casolano del 1792, riscoperto tramite un dipinto commissionato da Re Ferdinando IV  e conservato a Palazzo Pitti a Firenze. Il costume è stato appositamente ricostruito e confezionato.

Infine, ma non meno importante, un denso programma di appuntamenti religiosi, che prevede la celebrazione di Sante Messe e il 9 ottobre la solenne processione in onore dei Santi Patroni, le cui statue vengono portate lungo le vie della cittadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *