Nicola Travaglini segretario dell’Udc di San Salvo

Una nuova primavera per San Salvo. E’ lo slogan scelto dall’Udc sansalvese, che si prepara alle prossime elezioni comunali, indette dopo la caduta della giunta Marchese. La città, che negli anni ’80 è stato fiore all’occhiello dell’economia abruzzese, oggi si trova ad affrontare una crisi globale nel settore industriale e nel settore agricolo, in cui ha sempre primeggiato. Per questo l’Udc ha annunciato che sarà indetta, nei prossimi giorni, un’assemblea aperta a iscritti e simpatizzanti per la presentazione ufficiale del direttivo, ma soprattutto sarà avviato un giro di consultazioni con chiunque voglia apportare il proprio contributo per elaborare un programma il più condiviso possibile sui seguenti punti: restituire a San Salvo un ruolo nel contesto territoriale con un’azione di governo che porti a ridistribuire più equamente la ricchezza; recuperare il ruolo preponderante del centro urbano mediante un assetto nuovo della viabilità con strade di piano e parcheggi; individuare percorsi più rispondenti ai reali interessi dei cittadini nella valorizzazione del patrimonio comunale, in modo particolare con un intervento di alto profilo sulla zona marina che agganci San Salvo al progetto turistico della costa teatina.

A proposito di nuovo direttivo, l’Udc sansalvese è il primo in Abruzzo ad essersi dotato di organi eletti. Alla segreteria è stato scelto il dirigente nazionale Fabio Travaglini, mentre il direttivo è composto da Antonella Tomeo, Claudia D’Alò, Nicola Di Marco, Luigi Di Penta, Mario D’Alessandro, Ilenia Palucci, Claudio Stampone, Gianmarco Travaglini e Luigi Mastrangelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *