Volano L’Aquila e Giulianova mentre il Chieti si fa fermare dall’Arzanese. La giornata in Seconda Divisione, Interregionale ed Eccellenza

Unica fra le abruzzesi di Seconda Divisione ad avere un ruolino di marcia di tutto rispetto, L’Aquila di Maurizio Ianni si è presentata sul campo dell’ostico Isola Liri con il chiaro intento di proseguire con il suo trend positivo. I laziali, che si proponevano contro i rossoblu forti di due vittorie consecutive, hanno subito dimostrato di attraversare un buon momento, trovando il primo gol con Conte. L’Aquila non si disinuisce, risponde colpo su colpo, forte della compattezza di squadra che per uomini e mezzi potrà disputare un ottimo campionato. Una consapevolezza che porta al pareggio, a pochi secondi dalla fine del primo tempo. La ditta Colussi-Improta confeziona una triangolazione micidiale, che porta al pareggio di Improta. Nella ripresa, l’espisodio che avrebbe potuto cambiare la gara: Caira è affrontato dall’estremo aquilano Testa, che gli rovina addosso. Fallo da ultimo uomo e espulsione per il portiere rossoblu. L’Aquila in dieci, ma la forza dei ragazzi di Ianni è tale che arriva il secondo gol con Cunzi, entrato al posto di Improta. Ma non è finita. Vanno anzitempo negli spogliatoi anche Colussi e Carcione, che beccano entrambi il secondo giallo, ma L’Aquila resiste e conquista un successo importante.

Su un campo inzuppato dalla pioggia, con una grande prova il Giulianova legittima un successo che la formazione di De Patre ha cercato per tutti i 90’. Nonostante il gol della vittoria, arrivato a pochi secondi della fine del primo tempo, i giallorossi hanno sfoderato una prestazione che ha costretto spesso il  Milazzo sulla difensiva, sfiorando più volte il raddoppio ancora con Picone, Della Penna e

D’Alessandro.

Incredibile Chieti. Gioca una grande partita, ma non riesce a far suo il confronto. Chieti attivo, deciso nei primi 45’, con l’Arzanese. I neroverdi debbono mordersi i gomiti per le grandi occasioni avute e non concretizzate. Innanzitutto con Lacarra, che al rientro impegna più volte Flory; sbaglia n rigore con lo specialista Berardino, trova il gol, molto bello, con Nicola Fiore, poi spreca ottime opportunità. Come se non bastasse, si fa raggiungere per un penalty concesso dall’arbitro per un fallo di mano di Serpico e butta al vento un successo che sembrava scontato.

Le buone indicazioni ricevute dalla partita di domenica scorsa contro l’Arzanese facevano presagire una prova d’orgoglio del Celano. Seppur sconfitto, i marsicani avevano dato vita a una prestazione dalla quale il tecnico Michele Facciolo aveva intravisto segnali importanti per cercare contro il Campobasso un risultato utile. D’altro canto i molisani, che arrivano in Marsica con tre sconfitte consecutiva, proprio per queste loro prestazioni poco esaltanti, autorizzava il Celano a tentare.

In campo, però, non è stato nulla facile. Anzi, è stato proprio il Campobasso a sfiorare il vantaggio su rigore. Dal dischetto, però, Liverani neutralizzava il penalty calciato da Balisteri e si opponeva  anche alla battuta di Forgione, il più lesto a avventarsi sulla palla dopo la ribattuta del portiere celanese. Un po’ di fortuna che lasciava viva la speranza per i marsicani per insistere. E in effetti il Celano ha creato, ha messo in difficoltà i molisani, ha sfiorato più volte il gol, che invece trovano gli ospiti a pochi minuti dalle fine, approfittando di un calo fisico del Celano, che ha speso per lasciare l’ultima posizione in classifica.

Seconda Divisione – 8ª giornata: Aversa Normanna- Catanzaro 2-1; Celano – Campobasso 0-2;  44’ st. Quadri (Ca), 49’ st. Todino (Ca); Chieti – Arzanese 1-1, 10’ st. Fiore, 43’ st. Caratenuto rig.;
Fano A.J. – Ebolitana 0-1; Fondi –Melfi 1-1; Isola Liri – L´Aquila 1-2, 2’pt. Conte (IL), 46’ Improta (LA), 68’st. Cunzi (LA); Milazzo –Giulianova 0-1, 45’ pt. Picone; Paganese – Aprilia 2-0; Perugia -Neapolism. 2-1, Vibonese –Gavorrano 2-2. Ha riposato il Vigor Lamezia

Classifica: Paganese 19; Perugia 18; Vigor Lamezia, L’Aquila 16; Arzanese, Giulianova 15; Catanzaro, Gavorrano 14; Campobasso 13; Neapolis M. 10; Aversa Normanna 9; Aprilia, Isola Liri (-2), Chieti, Ebolitana 8; Fondi 6; Fano Alma J. (-2) 5; Milazzo 3, Melfi (-2), Vibonese 4; Celano Olimpia 1

Interregionale – Girone F – 6^ giornata: Jesina-Riccione 0-0; MiglianicoA.Trivento 3-3, Valbonesi (M), Bisegna (AT), De Leonanrdis (M), Minadeo (AT), Minadeo (AT), Sichetti (M); O.Agnonese-Luco Canistro 4-0; Real Rimini-Ancona 0-3; RecanateseAtessa Val Di Sangro 2-0; Renato Curi AngolanaCivitanovese 1-2, Spinaci (C), Traini rig.(C), Di Marco (RCA); SambenedetteseTeramo 1-3, Masini (T), Petrella (T), Pazzi rig. (S), Alcamone (T); San NicolòVis Pesaro 0-1; SantegidieseIsernia 2-1, Allegretti (SE) D’Ippolito (SE) Alessandro (I)

Classifica – Teramo 15; Civitanovese 14; Vis Pesaro, Ancona 13; San Nicolò, Trivento, Recanatese 11; Agnonese 10; Samb 8; Isernia, Riccione 7; Jesina 5; Angolana, Luco Canistro, Atessa Vds, Santegidiese 4; Miglianico 2; Real Rimini 1,

Eccellenza – 7^ giornata; Castel di SangroCasalincontrada 1-3; Cologna Paese-Alba Adriatica 1-1; FrancavillaSulmona 1-0; GuardiagrelePineto 2-1; MartinsicuroVasto Marina 3-1; Montorio-Capistrello 1-0; S. Salvo-Mosciano 1-1; Spal LancianoRosetana 0-2; Sporting TullumAmiternina 1-1

Classifica – Montorio 18; Alba Adriatica 16; S. Tullum, Francavilla 14; Sulmona, Casalincontrada 13; Amiternina 12; Pineto 11; Vasto Marina 10; Mosciano 9; Cologna Paese, Rosetana 8;

Capistrello, San Salvo 7; Guardiagrele 5; Mosciano 4; Castel di Sangro 3; Spal Lanciano 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *