Provincia di Chieti, la maggioranza approva gli equilibri di bilancio e fa quadrato con Di Giuseppantonio

“I 18 consiglieri di Maggioranza ieri in Consiglio provinciale hanno votato in maniera compatta il provvedimento sugli equilibri generali di bilancio e ciò per ribadire la bontà dell’azione di risanamento che l’Amministrazione di centro destra sta portando avanti”.

E’ la nota stampa diffusa oggi dai capigruppo Paolo Sisti (PDL), Giovanni Di Rito (UDC), Arturo Scopino (MPA), Angelo Argentieri (Costituente di Centro), Mario Di Paolo (Theatina per la libertà), nella quale, tra l’altro, si conferma la piena fiducia e il sostegno al governo Di Giuseppantonio.

“In particolare ci siamo assunti la responsabilità di accantonare un milione e 282 mila euro per debiti fuori bilancio che potrebbero essere riconosciuti dal Consiglio; abbiamo integrato con 250.000 euro gli stanziamenti per la manutenzione ordinaria delle strade, con 96.800 euro i fondi per la manutenzione straordinaria degli automezzi spartineve, mentre 250.000 euro sono stati stanziati per garantire l’attivazione del piano neve nella prossima stagione invernale. Altri 100.000 euro sono stati destinati alla manutenzione ordinaria degli edifici provinciali. Ammonta inoltre a 258.468,37 euro la quota di cofinanziamento da parte della Provincia per interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico su 9 edifici scolastici e 33 ponti e viadotti provinciali. Quelli che abbiamo votato ieri, responsabilmente, sono interventi a favore dei cittadini e del territorio: il centro sinistra ieri in aula ha votato contro, continua a negare l’evidenza addirittura di fronte a sentenze della giustizia civile che condannano l’Ente a pagare per prestazioni professionali, incarichi progettuali, per feste e festicciole organizzate durante l’amministrazione Coletti. Sono passati due anni e mezzo dall’insediamento di questa Amministrazione ma, purtroppo, non si riesce ad arginare la piena di debiti prodotta in cinque anni di pessima gestione dal centro sinistra. Ribadiamo il nostro pieno sostegno al Presidente Enrico Di Giuseppantonio, che negli ultimi giorni è stato oggetto di un pesante attacco personale a base di invettive ed insulti. E’ alla sua determinazione che oggi si devono  una migliore organizzazione degli uffici e dell’intera macchina amministrativa, finalmente snella, e quel rigore, quella sobrietà e quell’efficacia che ci hanno portato sulla strada del risanamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *