Sconfitta amara per L’Aquila Rugby superata in casa dai Cavalieri Prato

Dopo la prima vittoria della scorsa settimana contro il Crociati Parma, il L’Aquila Rugby non fa il bis e finisce per essere sconfitto sul terreno di casa dal Cavalieri Prato. Nella seconda giornata di campionato d’Eccellenza, i Toscani si impongono al Fattori e chiudono il match contro i Neroverdi per 35 a 17. All’inizio del primo tempo, le due squadre si studiano con cautela: l’obiettivo è quello di concedere poco agli avversari, di serrare le fila. Sfortunati gli aquilani che, già all’avvio di match, non trovano la via dei pali con Durad Gerber per due volte consecutive ed una con Stefano Paolucci. I Tuttineri fermano ogni offensiva ai Neroverdi, costringendoli ad una asfissiante corsa dietro l’ovale.

Alla fine i ragazzi di De Rossi commettono un avanti nell’aria di meta avversaria con Majstorovic che salta per contendere la palla agli avversari ma non trova la presa e commette infrazione. Il team aquilano dimostra di saper tenere testa agli avversari e anche di poterli mettere in seria difficoltà. La partita si sblocca proprio sul finire del primo tempo con la realizzazione del neozelandese trequartista Billy Ngawini che schiaccia l’ovale in meta. Il cecchino Wakarua non fallisce e centra i pali per il 7-0 con cui si conclude la prima parte di gioco.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo.

I Cavalieri Prato sembrano determinati in campo: al 2′ Clemens Von Grumbkow trova un buco e va in meta in mezzo ai pali e Wakarua trasforma. Passano solo tre minuti ed al 5′ i Cavalieri vanno ancora in meta grazie alla realizzazione di Ngawini. Trasforma senza problemi Wakarua per il 21-0 parziale. I Toscani sfruttano abilmente ogni buco lasciato dalla difesa avversaria e al 7′ Patelli trasforma e va segno ancora Wakarua. L’orgoglio aquilano viene fuori al 13′ con Di Massimo e con Brandolini al 25′.

Il Cavalieri Prato domina tutte le fasi di gioco lasciando ben poco spazio alla formazione aquilana e va ancora in meta con Von Grumbkow (seconda personale) trasformata da Wakarua al 69′. Siamo agli ultimi minuti del match, L’Aquila accorcia le distanze con una meta tecnica di Gerber. L’arbitro Marrama di Padova fischia la fine sul risultato di 17 a 35 per il Cavalieri Prato. Purtroppo, la risposta aquilana è arrivata fuori tempo massimo, quando il risultato era già intaccato.

Man of the match: Berryman del Cavalieri Prato.

I risultati della seconda giornata di campionato d’Eccellenza: Crociati – San Gregorio 26-21 (5-1); Calvisano – Reggio 50-13 (5-1), Lazio – Padova 28-28 (2-2), L’Aquila – Estra I Cavalieri 17-35 (0-5). Rovigo – Mogliano (domani ore 15). Classifica: Petrarca Padova, Estra I Cavalieri Prato, Crociati Parma e Calvisano 6 punti, Rovigo, Mogliano e L’Aquila 4, Lazio 2, San Gregorio 1, Reggio 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *