Sfondava vetrine di negozi con motorini rubati: preso l’autore di 22 furti nel pescarese

È stato arrestato, al termine di una operazione congiunta di Carabinieri e Polizia, l’autore di 22 furti con spaccata ai danni di tabaccherie e bar di Pescara, Spoltore e Francavilla al Mare, tra i mesi di maggio e luglio scorsi: si tratta di Giuliano Spinelli, zingaro di 22 anni, già con precedenti specifici, accusato di furto pluriaggravato; denunciato D.F. (28) che ha partecipato come palo ad almeno due spaccate. L’ordinanza di arresto è stata emessa dal Gip di Pescara Gianluca Sarandrea, su richiesta del pm Paolo Pompa. Come hanno riferito in conferenza stampa il vicequestore Alessandro Di Blasio e il capitano Claudio Scarponi, il giovane arrestato è il fratello di Claudio Spinelli che l’anno scorso aggredì a Pescara Vecchia Luciano Zerrilli, giovane universitario pugliese di Biccari (Foggia), riducendolo in come dopo avergli sferrato un pugno. A dare la svolta alle indagini è stato il ritrovamento di uno dei tanti scooter – tutti rubati – che il 22enne usava per scagliarsi contro la porta d’ingresso dei locali presi di mira: una volta sfondato il vetro, il giovane entrava e faceva razzia di merce e valori bollati. Importante, ai fini delle indagini, anche le immagini a circuito chiuso delle telecamere di alcuni negozi presi di mira dal nomade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *