D’Amico (PD) attacca Tavani (PdL) sugli interventi stradali nel vastese

La Giunta provinciale ha deliberato di chiedere alla Regione Abruzzo l’avvio di un Piano di manutenzione straordinaria delle strade provinciali e, nell’attesa, chiede di rimodulare alcuni interventi previsti nell’annualità 2010 del Piano triennale della viabilità regionale 2008-2010. In particolare era prevista la realizzazione della circonvallazione dell’abitato di Cupello in variante alle Provinciali Marrucina III e Istonia. La Giunta provinciale  ha deciso di destinare tale somma alla manutenzione straordinaria della viabilità provinciale afferente il Comune di Cupello. Ciò anche alla luce di un aspetto tutt’altro che trascurabile: il progetto preliminare per la Circonvallazione di Cupello reca un costo effettivo di 983.608,21 euro. Il finanziamento, dunque, era sottostimato rispetto alle esigenze.

“La costruzione di nuove strade, vista la situazione finanziaria  della Provincia e l’impossibilità di ottenere soldi dalla Regione, a cui pure li abbiamo chiesti, non può essere più tra le nostre priorità – dice il vice Presidente nonché assessore alla viabilità Antonio Tavani – ma puntiamo al miglioramento e alla manutenzione del patrimonio esistente, circa 1800 chilometri di strade di strade provinciali, che ha bisogno di continui interventi per consentire agli automobilisti, ai pendolari, agli autotrasportatori ed ai pedoni, nei confronti dei quali ci sentiamo responsabili, di viaggiare in sicurezza. Rimodulando il Piano della viabilità, il territorio di Cupello non perderà un solo centesimo degli investimenti previsti: 800.000 euro vengono infatti destinati alla viabilità di quel territorio e dei paesi limitrofi. In sostanza – sottolinea Tavani – facciamo interventi di natura diversa ma sempre rispondendo alle esigenze del territorio di Cupello”.

“Apprendere dai media che la giunta provinciale ha adottato una decisione che riguarda il mio comune di residenza, Cupello, inerente un opera pubblica da me ideata congiuntamente al governo di centro – sinistra a guida Coletti, è un atto irriguardoso nei confronti delle minoranze. Ricordo che già esiste un progetto preliminare, che doveva rappresentare un primo lotto di collegamento veloce a quello che dovrà essere il nuovo ospedale comprensoriale del vastese, di cui c’è certezza di finanziamento perché inserita nel piano triennale delle opere pubbliche regionali 2008/2010 (sotto l’egida del governo Del Turco). Tavani manifesta tutta la bruttura di una cultura politica che del bon ton e del rispetto umano degli avversari sono soliti metterla sotto i piedi”. E‘ il risentito intervento di Camillo D’Amico, capogruppo P.D. in consiglio provinciale. “Paradossalmente è una decisione che comprendo e condivido se penso allo stato generale della viabilità non solo di Cupello ma dell’intero vastese ed alle difficoltà delle imprese che dovrebbero operare per appalti vinti. Di fronte alle difficoltà dell’amministrazione di onorare in tempi utili i pagamenti, si rifiutano persino di firmare i contratti e dar corso ai lavori. E’, ad esempio, il caso della s.p. Cupello – Monteodorisio dove per completare la messa in sicurezza della tratta  (circa 1 Km) per una spesa di soli € 15.000 l’impresa vincitrice l’appalto si rifiuta d’iniziare i lavori perché creditrice verso l’amministrazione che si dimostra insolvente. Lancio una sfida a Tavani riconoscendogli buona  fede in questa scelta. Presenterò precisi emendamenti al piano triennale delle opere pubbliche 2011/2013 di recente approvato dalla giunta e, in coerenza con la solennità delle sue affermazioni, verteranno principalmente sulla viabilità nel territorio di Cupello e degli assi più importanti del territorio sino al raggiungimento degli 800 mila eruo reisi disponibili dalla deliberazione assunta. Concorderò ogni proposta con il sindaco e l’amministrazione comunale per la doverosa considerazione si deve agli amministrazioni locali e al rispetto dei ruoli, cosa che Tavani e soci non sono soliti fare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *