Pescara ricorda Filomena Delli Castelli

Sabato 5 novembre 2011, alle ore 10:30, nella splendida cornice dell’Aurum di Pescara, Sala Flaiano, via d’Avalos angolo via Luisa d’Annunzio, si terrà un convegno dal titolo “Le radici del bene comune, un modello per le future generazioni”, a ricordo dell’On. Filomena Delli Castelli, unica donna eletta in Abruzzo nell’Assemblea Costituente, che poi ricoprì l’incarico di parlamentare per due legislature.

Memena, così la chiamavano i suoi elettori, oggi non c’è più – è deceduta il 22 dicembre 2010 a Pescara – ma le sue idee vivono nei suoi scritti e sono ancora valide: “un’altra politica è possibile, il Bene comune è lo scopo per cui bisogna lottare”. Dalla biografia di C. M. Rossi e G. Verna: “Determinante fu il suo impegno accanto alle colleghe degli altri schieramenti affinché nella Costituzione venisse affermata la parità tra donne e uomini in tutti i settori: nella famiglia, nel mondo del lavoro e nella società”.

Il convegno, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Pescara, promosso dai Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali della Provincia di Pescara e dal Centro culturale Kaleidos su idea di Rosetta Montuoro Rossini verrà aperto con l’Inno di Mameli, con il “Silenzio” e con il “Requiem” composto dal Maestro Antonio Cericola. Il convegno verrà introdotto da Licio di Biase, presidente del Consiglio Comunale di Pescara, con a seguire una relazione di Alessandro Addari su: “Filomena Delli Castelli, un modello per le future generazioni”.

Seguirà una tavola rotonda, coordinata dal Consigliere regionale Riccardo Chiavaroli, con gi ex parlamentari Alberto Aiardi, Ugo Crescenzi, Nevio Felicetti, e con la studiosa Cinzia Maria Rossi. Nel corso dell’incontro verrà data lettura della lettera trasmessa per l’occasione dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Verrà inoltre presentato da Massimo Pamio il libro scritto da Rosetta Montuoro Rossini, per onorare la memoria di Memena (sua grande amica), dal titolo: “Quanto è bello il pensiero altrui” edito dalle Edizioni Noubs di Chieti. Il maestro Antonio Cericola parlerà dell’importanza della musica nelle scuole.

Filomena Delli Castelli, fu l’unica donna eletta in Abruzzo nell’Assemblea Costituente, poi alla Camera dei Deputati per due legislature. La sua attività politica nella Democrazia Cristiana iniziò nel 1944 quando, laureatasi alla Cattolica di Milano ed insegnando in varie scuole del nord Italia, rientrò in Abruzzo per organizzare l’attività del partito. La sua attenzione era rivolta soprattutto alla ricostruzione materiale ed alla rinascita morale dell’Abruzzo distrutto dalla guerra. Fu componente dell’Assemblea Costituente, Sindaco di Montesilvano (Pescara) – prima donna Sindaco in  Abruzzo – e Parlamentare. Funzionaria Rai, si occupò del settore cinematografico per ragazzi, importante fu la trasmissione del Maestro Manzi ”Non è mai troppo tardi”, dove la sua idea sulla funzione sociale della comunicazione di massa e  l’utilizzo del mezzo televisivo per la diffusione culturale e l’alfabetizzazione, ebbe un grande risultato, in un periodo storico nel quale il  58% delle donne era analfabeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *