Aquilano sotto minaccia idrogeologica, chiesto l’intervento delle istituzioni

“Le abbondanti precipitazioni di questi giorni annunciano un autunno a rischio per il territorio della nostra provincia”. Lo afferma in una nota l’Assessore alla viabilità Guido Quintino Liris che si dice preoccupato per le conseguenze che pioggia e neve potranno avere sulla situazione già precaria che, in alcuni casi, ha costretto l’amministrazione provinciale ad emanare ordinanze di chiusura di strade interessate da smottamenti e frane. “Ritengo – ha aggiunto – sia urgente che gli organi istituzionali competenti si attivino, subito, per un’azione di prevenzione reperendo i fondi necessari ad intervenire su situazioni già critiche; scongiurare eventi annunciati e degenerati evita situazioni di rischio e di disagio per il territorio nonché minore impegno di risorse economiche; le frane e gli smottamenti che vanno a riversarsi sulle strade provinciali provengono dalle montagne e dalle colline sulle quali ricade la competenza delle Regioni. Invito, quindi, il Presidente Gianni Chiodi, l’Assessore Regionale alla Sicurezza Stradale Giandonato Morra e l’Assessore Regionale alla Protezione Civile Gianfranco Giuliante, a destinare con urgenza i fondi necessari a garantire sicurezza idrogeologica. La Valle Roveto, il Carsolano, la Valle del Liri, la Circumlacuale di Scanno e l’intero bacino del fiume Aterno, punti nevralgici dell’Aquilano, sono solo esempi, già tristemente noti, della precarietà del nostro territorio. Sperare e pregare in una stagione non particolarmente piovosa – conclude Liris – non risulta essere sufficiente; destinare risorse ed energie nella prevenzione e’ segno di attenzione e di conoscenza delle priorità oltre ad essere istituzionalmente dovuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *