Gennaio 2012, in Abruzzo aumenta del 10 per cento il bollo di circolazione auto

Via libera del Consiglio regionale al progetto di legge “Disposizioni in materia di entrate”, che cancella l’imposta regionale sulla benzina a partire dal prossimo primo gennaio, prevedendo la sua sostituzione con l’aumento del 10 per cento del bollo auto. Una misura che permetterà alle casse della Regione di introitare 13 milioni di euro l’anno, a fronte dei circa 3 milioni e 800mila euro incassati nei primi 9 mesi del 2011 con l’addizionale sui carburanti. Le somme saranno destinate al rimborso dell’anticipazione di cassa concessa nel 2009 dallo Stato per il rimborso dei debiti sanitari. La legge contiene anche una serie di altre misure, riguardanti la valorizzazione dell’aeroporto d’Abruzzo, la pedonalizzazione della riviera di Pescara, l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, interventi a sostegno dei malati oncologici e pazienti trapiantati. Approvato anche il progetto di legge “Norme per l’organizzazione e il funzionamento del Comitato Regionale Tecnico-Amministrativo (sezione Lavori Pubblici)”, mentre sono stati rinviati in Commissione, per consentire ulteriori approfondimenti, i progetti di legge su “Disposizioni in materia di trasporto pubblico locale e sistema sanzionatorio”, “Nuova disciplina del Parco Naturale Regionale Sirente-Velino”, oltre al provvedimento amministrativo relativo a una variazione del Programma triennale della viabilità regionale sulla messa in sicurezza della strada Lanciano-Val di Sangro. L’Assemblea ha infine approvato il provvedimento amministrativo sul “Piano regionale di interventi in favore della famiglia”, mentre sono state respinte due risoluzioni: una sulla vertenza della ex Cartiera Burgo di Chieti scalo e l’altra in cui in cui si chiedevano le dimissioni del presidente Chiodi da Commissario alla Ricostruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *