Imprese dell’Aquila, Chieti e Giulianova. I risultati della giornata in Serie D e Eccellenza

In un torneo di Seconda Divisione dove gli allenatori sono costretti a preparare le loro squadre in funzione di un calendario che impone tre gare in sette giorni, spicca il confronto tra Neopolis e L’Aquila, in primo da capolista per i rossoblu. Campo insidioso quello di Frattamaggiore per Ianni, che si presenta alla sfida senza tre uomini importanti: Carcione, Giglio e Cunzi. Non poco per fermare una squadra caparbia come quella campana. Ma non è un vantaggio, perché L’Aquila di giornata in giornata è migliorato, ha trovato la giusta mentalità, che si addice a chi vuol recitare un ruolo di spicco. Non è stato facile imporsi, anche perché i campani, che oggi hanno conosciuto la loro prima sconfitta in casa in questo torneo, hanno messo a dura prova l’esperta squadra rossoblu, ma al primo serio affondo, la formazione di Ianni, è passata in vantaggio con il solito Improta, bravo a concretizzare una bella azione imbastita dai suoi ed ha controllato a dovere. Ha provato anche a raddoppiare, tanto nei primi 45 minuti, che nella ripresa. Le occasioni più ghiotte sono capitate a Piccioni, che non è stato preciso. Comuqnue sia, l’essenziale era rinforzare il primo posto in classifica e la missione è stata compiuta.

All’Angelini, invece, c’è il Fano, partito con ben altre ambizioni alla vigilia del torneo. Obiettivo al quale i marchigiani puntano ancora, disponendo di una squadra con nomi di categoria superiore. Finora, però, penalizzazione a parte, il team granata è stato al di sotto delle loro possibilità, anche se, per amore del vero, il Fano viene da tre turni positivi. Paolucci conferma in blocco il reparto arretrato, in mezzo al campo ci sono Amadio, che affianca Del Pinto, in avanti, spazio a Anastasi, sostenuto da Fiore, Sabbatini e Lacarra. S’inizia senza particolari affanni, ma il centrocampo del Chieti non appare disposto a dovere. Lo intuisce il Fano, che si porta in vataggio al 13’. Marolda scende sulla corsia, trova Bartolini che in area si è creato spazio e lo serve. La concluso della punta marchigiana è precisa e Feola è battuto Feola. I granata insistono e potrebbero raddoppiare. Buon per i teatini, che nella ripresa, dopo che Paolucci ha apportato qualche modifica, trovano subitissimo il pareggio . Autore Lacarra, che raccoglie un preciso cross di Fiore. I neroverdi si sbloccano e iniziano a salire. Guadagnano buone porzioni di campo e chiudono bene gli spazi per non concedere le ripartenze ai temibili avversari. Una interpretazione della partita che premia i padroni di casa, capaci di portarsi in vantaggio. Lo fanno su calcio piazzato al minuto 12. Malerba prende la ricorsa, indovina la traiettoria giusta per Anastasi, che di testa tocca quel poco che è necessario per spiazzare Orlandi. Ma il Fano è sempre in agguato e confeziona alcune azioni pericolose, che restano però tali. Per il Chieti arrivano altri tre punti interessanti, che lanciano i neroverdi nei quartieri alti della classifica. Mercoledì c’è il derby al Fadini, contro l’ostico Giulianova, che oggi è riuscito a pareggiare con il Vigor Lamezia, su uno dei campi più difficili del girone B di Seconda Divisione. De Patre aveva indisponibili Carbonaro, Zoppetti e Testoni, così ha disegnato una formazione speculare. La Vigor, invece, ha puntato subito al sodo e si portata in avanti nel punteggio con D’Ippolito al 9’, grazie agli sviluppi di un calcio di punizione battuto da De Luca e concesso dal direttore di gara per una trattenuta di Terrenzio su Lattanzio. Nella ripresa però, il Giulianova ha iniziato a giocare e man mano ha creduto di potercela fare. E’ ha fatto bene, perché la rete è arrivata al 77’ con Picone, da pochi minuti in campo. Un risultato che allunga la striscia positiva dei giuliesi.

Ancora una pesante sconfitta per il Celano. Gli uomini di Petrella per la verità avevano il gran compito di ridurre i sette i punti di ritardo dalla zona salvezza e contro l’Isola Liri, serviva un risultato importante. I marsicani si sono portati in vantaggio Barbetti al 16’, si sono fatti raggiungere da un penalty di Bernasconi, che era stato atterrato dall’estremo Liverani, erano andati di nuovo in svantaggio, ma sono riusciti a riequilibrare il gol con Croce su un altro rigore concesso dal direttore di gara, sono andati anche in superiorità numerica, ma non sono riusciti a mantenere il risultato. L’Isola Liri, infatti, ha trovato per altre tre volte la via del gol e per i marsicani, a questo punto sarà una missione impossibile recuperare.

Seconda Divisione – Girone B – 15ª giornata: Arzanese – Aversa Normanna 1-0, Chieti – Fano A.J. 2-1 13. Bartolini F, 1’st. Lacarra, 12’st. Anastasi, Fondi – Celano 5-2, 16′ Barbetti (C), 45′ rig. e 51′ Bernasconi (F), 65′ rig. Croce (C), 67′ Ricciardo (F), 86′ Vaccaro (F), 87′ Rossini (F); Gavorrano – Aprilia 0-1; Isola Liri – Catanzaro 0-0; Melfi – Campobasso 1-0;; Neapolism. – L´Aquila 0-1, 10’pt. Improta (LA), Perugia – Ebolitana 3-1; Vibonese –Milazzo 1-0; Vigor Lamezia –Giulianova 1-1, 9’pt. De Luca (VL), 30’st. Picone (G). Ha riposato la Paganese

Classifica – L’Aquila 30; Perugia 29; Catanzaro 27; Paganese 26; Vigor Lamezia 25; Giulianova 23; Arzanese, Chieti 21; Gavorrano, Campobasso (-7) 20; Aprilia 19; Aversa Normanna, Neapolis M. –(6), Vibonese 15; Fondi 14; Isola Liri (-3) 13; Ebolitana, Milazzo, Fano Alma J.(-4), Melfi (- 2) 12; Celano Olimpia 5.

Interregionale – 11^ Giornata: A. Trivento-Riccione 3-4; Jesina-Sambenedettese 1-1; Luco Canistro -Teramo 1-4, Valentini (T), Borrelli (T), Masini (T), Di Matteo (LC), Borelli (T); Miglianico-Santegidiese 2-1, Lavista (SE), Conversano (M), Quintigliani (M); O. Agnonese- Civitanovese 3-1; Real Rimini –Atessa Val Di Sangro 1-2, De Matteis (AVS), D’Angelo (AVS); Recanatese -Isernia 1-1; San Nicolò -Renato Curi Angolana 0-0; Vis Pesaro -Ancona 4-2

ClassificaTeramo 29; Ancona 25; Trivento, Vis Pesaro 21; Civitanovese 20; San Nicolò 18; Recanatese, Samb 17; Isernia 15; Riccione 14; Santegidiese 11; Luco Canistro, RC Angolana 10; Atessa Vds 9; Jesina, Miglianico 8;Real Rimini 2.

Eccellenza 12^ Giornata: Alba Adriatica-Sulmona 2-0; Amiternina-Francavilla 2-2; Capistrello-Castel Di Sangro 2-0; Casalincontrada-San Salvo 1-1; Guardiagrele-Spal Lanciano 2-0; Montorio-Martinsicuro 2-0, Pineto-Mosciano 0-0; Rosetana-Cologna Paese 0-0; Vasto Marina-Sporting Tollo 1-1.

Classifica – Montorio 29 Francavilla 27; Amiternina 25; Alba Adriatica 24; Sulmona 22; Vasto Marina 21; Casalincontrada 20; Tullum 19; Capistrello 18; Rosetana 17; Pineto, Cologna Paese 16; Mosciano, Guardiagrele 11; Martinsicuro, San Salvo 9; Castel di Sangro 3; Spal Lanciano 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *