Bomba, sabotaggio ad un impianto della Forest Oil

Una denuncia contro ignoti è stata presentata alla procura della Repubblica di Lanciano dalla Forest Oil, l’ azienda statunitense che progetta di estrarre gas nel comune di Bomba. Nella denuncia, così come si legge in una nota ufficiale dell’azienda, sono stati manomessi dei cavi della stazione Gps di località Corneto, a Bomba. “La stazione Gps viene utilizzata per monitorare la subsidenza (abbassamento verticale della superficie terrestre, ndr) in prossimità del lago di Bomba. L’azienda utilizza a questo scopo 10 stazioni Gps. Dopo aver verificato le condizioni della stazione – continua la nota – è stata immediatamente presentata, ieri, denuncia contro ignoti ed esposto alla Procura della Repubblica. La Forest Oil esprime dispiacere – conclude la nota – per questo spiacevole episodio che, nondimeno, non intacca la convinzione nel perseguire il progetto di estrazione di gas nel comune di Bomba”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *