Delegazioni di sette paesi europei a Città Sant’Angelo per il progetto transnazionale “Sistemi alternativi di commercializzazione di prodotti agroalimentari”

Una delegazione proveniente da sette paesi dell’Unione Europea (Cipro, Grecia, Ungheria, Germania, Francia, Spagna, Portogallo), venuti a discutere del progetto transnazionale “Sistemi alternativi di commercializzazione di prodotti agroalimentari”, è stata accolta nella sala consiliare l’amministrazione di Città Sant’Angelo. L’Italia è capofila di questo progetto comunitario. In comune i membri della delegazione hanno incontrato Donatoantonio De Falcis, capo del gruppo di progetto del distretto rurale Terre Vestine – Dalle Saline al Gran Sasso, il sindaco Gabriele Florindi e il vice sindaco Fernando Fabbiani, che è il delegato alle attività produttive e dalla nascita promuove le attività del distretto rurale. Di qui la visita e l’incontro per toccare da vicino le qualità dell’esperimento, interessati dalle esperienze distrettuali e di filiera alimentare corta che sono ancora poco diffuse.  “Non lo dico per piaggeria – ha premesso nel suo saluto il sindaco Florindi -ma non bastano i 10 minuti di oggi per mostrarvi tutte le ricchezze dei 16 comuni legati dal distretto rurale”. La delegazione, prima della discussione sul tema, ha poi seguito il video documentario sul distretto realizzato da Alessandro Sonsini. “Dopo quasi due anni di lavoro su distretto – ha spiegato Fabbiani – ne stiamo raccogliendo i frutti. La visita della delegazione è uno di questi. Oramai si può dire superato l’iniziale scetticismo che c’era sul distretto rurale: il consiglio provinciale, ad esempio, all’unanimità ha riconosciuto il progetto. Siamo stati inseriti, inoltre, tra i Progetti Energetici Distrettuali che il 29 novembre saranno presentati a Bruxelles”. Il prossimo 7 dicembre, invece, le attività del distretto continuano a Castilenti, con un forum proprio sulle opportunità dei finanziamenti comunitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *