Un Consiglio Comunale aperto sul futuro dell’ospedale di Giulianova

“L’Ospedale di Giulianova, struttura di riferimento per un largo e popoloso bacino della provincia, continua a subire colpi davanti l’indifferenza di tutti. E lo stato di salute della sanità locale ci preoccupa fortemente”. Lo denuncia il Roberto Ciccocelli, Consigliere comunale e Presidente Comitato per la salvezza dell’Ospedale di Giulianova. “Il silenzio delle istituzioni preposte, da una parte; le promesse ancora non concretizzate, dall’altra non tranquillizzano affatto. Se l’ASL di Teramo (ed immaginiamo il Governo regionale) propone un impegno costante e decisivo per gli altri due ospedali (ci riferiamo a S. Omero ed Atri), per Giulianova rimane, quale autentico lumicino, la speranza di ottenere una nuova struttura. Ma quando, ci chiediamo ? E nel frattempo, domandiamo? Con molto umiltà ma altrettanta fermezza – dice Ciccotelli – rivolgiamo un’istanza affinché i servizi più importanti, non solo vengano tenuti in vita, ma migliorati. Non è possibile ridurre le aspettative del comparto sanitario e le esigenze dell’utenza provinciale ad un mero conteggio economico. Chiediamo al Sindaco della Città di Giulianova un atto di mobilitazione. Alla Direzione dell’ASL di essere chiari. Quale momento pubblico, un Consiglio Comunale aperto alle forze politiche, sociali, sindacali, alla cittadinanza. Un evento da organizzarsi per tempo perché possa essere auspicabile anche la presenza del Governatore della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *