Il PD esige chiarimenti sulla Sanità regionale

Camillo D’Alessandro, Mario D’Amico e Claudio Ruffini del PD questa mattina hanno chiesto con determinazione un chiarimento al Presidente della Regione Abruzzo Chiodi circa 255 milioni che sarebbero a disposizione della sanità regionale.
L’accordo sullo sviluppo del SSR, firmato il 3 agosto scorso tra il Sub Commissario Baraldi e i Sindacati regionali confederali e di categoria CGIL CISL e UIL, prevede il Tavolo di Monitoraggio dello sblocco del turn over del personale e la disponibilità di € 255 mln del Fondino legato ai risultati.
Già ad agosto D’Amico ed il PD avevano espresso dubbi che questi soldi sarebbero stati impiegati per i servizi sul territorio e chiederanno immediatamente e con forza la certificazione di questa cifra da parte dell’Ufficio Bilancio della Regione: se i soldi ci sono, si proceda subito all’attuazione del programma di sviluppo dei servizi sanitari territoriali, “come annunciato da Chiodi” – dice Giovanni D’Amico. Ma anche qui ci sono perplessità perché sul programma di sviluppo non si legge nulla a tal proposito: Camillo D’Alessandro, capogruppo del PD alla Regione, afferma che “i soldi ci sono, ma sono già iscritti al bilancio delle ASL perché coprono spese già effettuate e non sono in alcun modo destinati ad altri obiettivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *