SS17, Arduini: “L’Aquila e Pescara hanno bisogno di collegamento più veloce”

Il problema dei collegamenti tra L’Aquila e Pescara non è nuovo. Sempre discussi mai risolti. A sollevare la questione ci hanno pensato di recente Confindustria e Ance, oltre che alcuni imprenditori. Da Bussi fino al capoluogo, la statale, seppur migliorata nell’altipiano di Navelli, non consente agli automobilisti di viaggiare tranquilli. Anzi. L’attraversamento di centri abitati, la continua presenza di incroci e, per finire, gli ingorghi che si creano all’ingresso de L’Aquila rendono difficoltosi i collegamenti tra le due città Le considerazione di Confindustria e dell’Ance non sono sfuggite al vice sindaco de L’Aquila, Giampaolo Arduini, che rimarca come nonostante i “recenti lavori di adeguamento e nonostante le aspettative fossero ben altre, la situazione non è affatto migliorata. Anzi, come giustamente si fa notare, i limiti di velocità da una parte, che certo non sono propri di quella che dovrebbe essere strategicamente un’arteria “veloce”, e la presenza di rotatorie e tratti in curva dall’altra, rendono i tempi di percorrenza della statale 17 ancora più lenti che in passato. La presenza di mezzi pesanti e i disagi al traffico di determinati periodi, come quello estivo, rendono la situazione davvero insostenibile. I numerosi pendolari costretti quotidianamente a fare la spola tra le due maggiori città d’Abruzzo sono pertanto costretti a privilegiare percorsi alternativi, come l’autostrada A 25 o il traforo del Gran Sasso, che però prevedono la percorrenza di tratti maggiori. L’Aquila e Pescara meritano un collegamento adeguato alle esigenze di mobilità e di sicurezza del territorio – dice il vice sindaco -. Gli amministratori aquilani e pescaresi, in particolare quelli della Regione, direttamente interessati dal problema dei continui e regolari spostamenti, devono intraprendere un’azione forte e concreta affinché l’Anas programmi degli interventi efficaci, in favore, peraltro, di una zona, quale quella attraversata dalla statale 17, a forte vocazione ambientale e turistica. Il collegamento tra L’Aquila e Bussi deve essere assicurato da un’infrastruttura veloce, che consenta di spostarsi tra le due città nel tempo massimo di un’ora. Un problema – ha concluso Arduini – che riguarda moltissimi cittadini della nostra regione e che pertanto auspico, come vice sindaco del capoluogo d’Abruzzo, possa risolversi in tempi rapidi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *